Confermato: MicroHoo! è più vicina

Aziende

Il miliardario Carl Icahn lancia la sfida al Cda di Yahoo!

Carl Icahn lancia la sfida a Yahoo!: il tycoon miliardario ha ufficialmente confermato la proxy fight , la battaglia delle deleghe per ribaltare il board di Yahoo!. Il consiglio di amministrazione, che aveva osato respingere per ben due volte l’Opa di Microsoft, è avvisato. Il dado è tratto: Carl Icahn, il 72enne finanziere d’assalto, vuole rimpiazzare il Cda con 10 nuovi membri e riavviare le trattative con Microsoft. Icahn ha acquistato 59 milioni di azioni Yahoo! e si appresta a investire altri 2,5 miliardi di dollari in titoli del motore di ricerca (copia della lettera di Icahn su: Cnet ). Su 18 proxy fight intentate da Carl Icahn dal 1994, ne ha vinte dieci.

Carl Icahn, dopo aver messo sottosopra Motorola e Bea , ha fatto incetta di oltre 50 milioni di titoli Yahoo!, da quando Microsoft ha ritirato la propria offerta da 33 dollari per azione (contro i 31 iniziali) per l’acquisto del motore di ricerca.

L’obiettivo di Carl Icahn è rivoluzionare il Board di Yahoo!, “colpevole” di aver rifiutato l’Opa di Microsoft. Icahn lancia la battaglia per prendere il controllo del consiglio di amministrazione di Yahoo!. L’assemblea annuale fissata per il 3 luglio.

La Proxy fight dovrebbe trovare un terreno favorevole: per esempio Capital Research, primo azionista di Yahoo!, si è dichiarato “molto arrabbiato con Jarry Yang“, Ceo del motore di ricerca, e con il suo comportamento nella trattativa con Microsoft; anche Firebrand Partners LLC è pronto a dare battaglia.

La lettera di risposta del board di Yahoo! a Icahn è qui .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore