Confprofessioni sostiene la formazione digitale dei detenuti

FormazioneManagement
Fisco, Sms per ricordare e browser aggiornati per sicurezza
1 0 Non ci sono commenti

Corsi di formazione digitale per 200 detenuti con Confprofessioni, Cisco, Vodafone, Fondazione Vodafone e Cooperativa Universo. L’Ict aiuta il reinserimento sociale e nel mercato del lavoro

Confprofessioni supporta la formazione digitale di 200 detenuti. Il ministero della Giustizia, Confprofessioni, Cisco, Vodafone, Fondazione Vodafone e Cooperativa Universo hanno firmato l’accordo per portare la formazione Ict in dieci istituti di pena.

Confprofessioni sostiene la formazione digitale dei detenuti
Confprofessioni sostiene la formazione digitale dei detenuti

Ad almeno 200 detenuti verrà offerta l’opportunità di acquisire nuove competenze nell’ambito delle tecnologie digitali, utili per il loro percorso di reinserimento sociale e nel mercato del lavoro.

Il progetto Ict, presentato anche a Papa Francesco, in occasione del Giubileo dei Professionisti, sbarca nelle carceri italiane, coordinato dal ministero della Giustizia. L’iniziativa fa parte del programma Cisco Networking Academy e consentirà ad almeno 200 detenuti in 10 istituti di pena italiani l’opportunità di frequentare corsi di formazione IT di base sulle tecnologie di rete. I primi corsi prenderanno il via nel 2017 negli istituti di Bollate (MI), Opera (MI), La Spezia, Rebibbia (RM), e quelli minorili di Firenze e Nisida (NA). Successivamente, i corsi verranno estesi anche agli istituti di pena di Palermo, Bologna, Castrovillari (CS) e Cagliari, e mantenuti nelle carceri dove sono già attivi.

Le competenze digitali scarseggiano in azienda, Pubblica amministra (PA) e nella società. Si spazia dal 37% negli Enti Locali al 73% nelle aziende tecnologiche (ICT). I profili più accreditati nelle aziende ICT sono in ambito sicurezza e analisi dei dati: il Security Specialist, l’Enterprise Architect, il Business Analyst. Nelle aziende e nella PA, i più richiesti sono: il CIO, il Security Manager, il Database Administrator e il Digital Media Specialist, l’Enterprise Architect, il Business Information Manager, l’ICT Consultant e il Business Analyst. Le lauree più gettonate sono: Informatica/Scienza dell’Informazione, insieme ad altri indirizzi di Ingegneria, sia presso le aziende del settore ICT che presso il lato della domanda.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore