Confronto diretto tra LG G4 e Samsung Galaxy S6. La nostra esperienza

MobilitySmartphone
0 0 Non ci sono commenti

IN PROVA e SLIDESHOW – Abbiamo messo a confronto Samsung Galaxy S6 e LG G4 i top di gamma dei rispettivi vendor. Le nostre impressioni e una guida per la scelta

Sono i due smartphone di punta di LG e Samsung: G4 e Galaxy S6 sono stati presentati a distanza di pochi mesi l’uno dall’altro (Galaxy S6 a MWC 2015 e LG G4 alla fine di aprile in un evento dedicato). Riproponiamo qui di seguito, in forma sintetica le specifiche tecniche di entrambi i modelli, in modo che l’utente ha a disposizione subito in un colpo d’occhio le specifiche tecniche di ognuno, e poi ci concentreremo sull’esperienza d’uso e sull’ergonomia. Abbiamo preferito non scegliere il modello Edge per un confronto equilibrato anche sul prezzo.

Samsung Galaxy S6 LG G4 
Dimensioni 6,8×70,5×143,4 mm  9,8×76,1×148,9 mm
Peso 138 grammi  159 grammi
Batteria Litio 2550 mAh (giornata intera)  Litio 3000 mAh (giornata intera)
OS Android 5.0 Lollipop (all’uscita sul mercato)  Android 5.1
Chipset Samsung Exynos 7420, CPU QuadCore a 1,5 GHZ Cortex  CPU 64-bit Hexa-Core 1.8GHz Qualcomm Snapdragon 808; GPU Adreno 418
RAM 3 GByte  3 Gbyte
Memoria Massimo 64 Gbyte  32 Gbyte espandibili
microSD NO  SI’
Display 5,1 1440×2560 pixel, IPS, Super Amoled Gorilla Glass 4  5,5 pollici, 1440×2560 IPS, Corning Gorilla Glass 3
Pixel 557 ppi  534 PPI
Fotocamera posteriore 16 MP F1.9  16 MP F1.8
Fotocamera  anteriore 5 MP  8 MP
WiFi Direct, 802.11 b/g/n/ac a 2,4 e 5 GHz  802.11 b/g/n/ac a 2,4 e 5 GHz
Sensori e connettività Acc, Pross, Giro, Bussola, Bar, Impronta digitale, GPS, cardiofrequenzimetro Sensore spettro colore, GPS, telecomando infrarossi, Dlna, Acc, Pross, Giro, Bussola, Bar
Radio FM NO  SI’, con RDS
Bluetooth 4.1  4.1
NFC  Sì  Sì
Scheda SIM NanoSIM  MicroSIM
Impermeabile NO NO
PREZZO Da 739 euro (listino) 699 euro (listino)

 

Primo contatto

Samsung Galaxy S6 è finalmente uno smartphone elegante, in tutti i suoi dettagli. L’ultima versione ha avvicinato di molto finiture e linee a Apple iPhone 6, e pensiamo sia un aspetto positivo. Non siamo soddisfatti pienamente del dorso, con la finitura di vetro invece che di metallo; in fase di caricamento della batteria, questa è la zona che scalda di più e la combinata policarbonato più vetro non è comunque il massimo. A nostro avviso Galaxy S6 si scalda maggiormente rispetto ad iPhone 6; l’ottima qualità della fotocamera di Galaxy S6 ha costretto il produttore ad aumentare lo spessore. Pensiamo che questo sia forse il limite estetico maggiore. Davvero non è grave. Galaxy S6 non prevede né accesso alla batteria interna, né possibilità di integrare la memoria con una scheda microSD. A qualcuno non piace la soluzione. A noi sì, ci sono meno parti mobili, meno cose che si possono rompere, si acquista lo smartphone con il taglio di memoria che serve e basta.

Completamente diverso l’approccio di LG con il suo G4: dorso curvo, rimuovibile, nella versione migliore con una finitura in pelle elegante, accesso al comparto interno, possibilità di rimuovere la batteria, possibilità di espandere la memoria con le schede microSD, singolare il sistema con microSim e schede microSD praticamente sovrapposte. Siamo stupiti che su un top di gamma LG abbia scelto ancora di offrire la dotazione di una scheda microSim.

GalaxyS6VSLG_G4
Galaxy S6 vs LG G4

 

La nostra preferenza per quanto riguarda il form factor va a Samsung Galaxy S6, anche se il dorso di LG G4 è elegante, chi scegliesse la versione non in pelle, si troverebbe comunque con un guscio in policarbonato, che non ci fa impazzire. Lo spessore di LG G4 è maggiore, il peso pure. Non siamo in grado ora di poter dire come resisterà nel tempo agli agenti atmosferici e all’usura, il rivestimento in pelle, che a nostro avviso è costituzionalmente più fragile. E’ vero però che la possibilità di intercambiare il dorso permette anche di cambiare il colore dello smartphone e di averlo quasi come nuovo. Quando ci si annoia. L’impostazione di LG G4 è decisamente più originale con il tasto posteriore tra i due tasti

Esperienza d’uso

Partiamo subito dall’autenticazione dell’utente. LG G4 non dispone del tutto del sensore di impronte digitali e permette di procedere con PIN o sequenza di tracciamento sul display; Galaxy S6 invece pone il sensore di impronte digitali in basso fronte display. Tuttavia con il Galaxy S6 non sono poche le volte che abbiamo dovuto ricorrere alla password di sicurezza perché il sensore non leggeva correttamente l’impronta registrata, specialmente con il caldo, la sudorazione, la stessa procedura di registrazione è decisamente meno efficace che con iPhone che permette anche un posizionamento delle dita sul sensore molto più ‘libero’. Con l’autenticazione iniziale si inizia ad utilizzare anche la tastiera, le esperienze offerte sono equivalenti, entrambi i vendor hanno scelto di includere nella schermata principale la riga dei numeri, che però diventano sempre più piccoli.

Due varianti colore di Galaxy S6
Due varianti colore di Galaxy S6

Non siamo convinti sia la scelta migliore. Per quanto riguarda la visualizzazione – che dire – siamo di fronte a due smartphone top di gamma, i display sono ineccepibili, può fare comodo il display appena maggiore di LG G4, ma Galaxy S6 è più tascabile, LG G4 pur non essendo un display Super Amoled vanta una riproduzione dei colori superlativa agevolata dall’unico strato che ospita il pannello LCD e il sensore touch. La presa è ottima per entrambi, anche se alla fine preferiamo quella di LG G4, che piace meno però appoggiato sul tavolo, proprio per la minore stabilità data dalla curvatura che però agevola la protezione del dispositivo in fase di caduta, per un bilanciamento dei pesi ben congeniato. Il vero dubbio riguardo LG G4 vs Samsung Galaxy S6 riguarda la mancanza di ricarica wireless (se non con cover apposita) e proprio del sensore di impronte digitali, anche se a differenza di S6, G4 porta in dote la Radio FM, senza bisogno di utilizzare la connettività Internet. Per noi la radio FM è ancora un plus. La ricarica rapida in LG G4 è possibile con Quick 2.0, senza bisogno di acquistare un caricatore a parte, ma la ricarica wireless è possibile solo con cover apposita.

LG G4 varianti colore pelle
LG G4 varianti colore pelle

Per quanto riguarda l’esperienza fotografica, entrambi gli smartphone si collocano a un livello di qualità elevato. L’apertura maggiore del diaframma è offerta da LG G4, ma davvero di pochissimo (0,1 stop), e di sicuro LG G4 è dotato di una fotocamera anteriore di qualità più elevata rispetto a Samsung Galaxy S6 – che ha fatto registrare qualche problema proprio nell’utilizzo con il sensore a 5 Mpixel. Di LG G4 a noi è piaciuta l’implementazione dello stabilizzatore ottico, ma anche la lettura dei colori, la profondità colore, la possibilità di scattare con impostazioni manuali. Senza dubbio il confronto diretto in ambito fotografico è vinto da LG G4 che si è dimostrato anche molto più pronto ed efficace in alcune situazioni di messa a fuoco tono su tono. Invece Samsung Galaxy S6, senza alcun intervento dell’utente è in grado di effettuare una lettura esposimetrica in zone contrastate molto più gradevole ed equilibrata. Questo è il suo punto di forza, in cui batte LG G4.

Bisogna sottolineare come entrambi (LG e Samsung) abbiano compiuto una serie di sforzi non indifferenti per rendere più facile e agevole l’utilizzo dello smartphone, è nella loro tradizione: si parte con LG G 4 dal doppio tocco sul vetro per attivare il display, si arriva al doppio tocco sulla barra superiore del display per disattivarlo, basta un doppio tocco sul tasto posteriore dello smartphone anche a display spento per scattare una fotografia (Quick Shot): vuol dire, nel caso di LG G4, non perdere mai uno scatto! Vera comodità questa ultima. Sono previste gesture ad hoc con la fotocamera frontale per scattare i selfie con alcuni particolari gesti della mano.

LG G4 scocca
LG G4, la scocca

 

Galaxy S6 ha predisposto un menu ad hoc per la gestione delle gesture, ma nel complesso preferiamo le soluzioni di LG G4, impostate dove più servono.

Galaxy S6 mette maggiormente a valore la dotazione hardware, per esempio nell’ambito della sicurezza con Samsung Knox e FingerScan, per alcuni aspetti personalizza in modo meno forzato l’utilizzo dello smartphone. E’ un dato di fatto che spesso l’utente non arriva a conoscere in modo approfondito tutte le possibilità e le scorciatoie rese disponibili dal software, e in questo caso gli sforzi di LG G4 sono vanificati, ma quando poi le conosce si abitua e non vi rinuncerebbe.

Giudizio

Se si parla di pura potenza Samsung Galaxy S6 tra i due è lo smartphone che promette e mantiene di più, noi lo preferiamo senza dubbio anche per il form factor e la scelta dei materiali. LG G4 è molto più originale, ma a noi è piaciuto meno nel complesso – se valutiamo l’aspetto estetico e le scelte relative al form factor. LG G4 per caratteristiche sue proprie è però più flessibile nell’utilizzo, permette all’utente di aumentare la memoria per i propri dati, è nel complesso più amichevole nell’usabilità complessiva delle gesture e a noi è piaciuto decisamente di più nelle prestazioni fotografiche.

Allo stesso tempo per noi la presenza del sensore di impronte digitali è importante, e pensiamo che uno smartphone top di gamma debba prevederlo come anche altri sensori che invece mancano a LG G4, che perde anche il confronto muscolare nelle prestazioni dei benchmark Antutu (46700 contro 57530 punti), quindi per quanto riguarda proprio le prestazioni di Cpu, Ram, Gpu. Puntate alla qualità del materiale e alla potenza? Noi sceglieremmo Samsung. Per flessibilità e originalità senza dubbio vince LG G4.

Samsung Galaxy S6
Samsung Galaxy S6

Infatti, alla pelle naturale noi preferiamo vetro e metallo e dimensioni contenute. Se però volete gestire di più le risorse e magari avere una batteria sempre fresca scegliete LG G4.

Gli utenti che acquistano uno smartphone per avere il meglio sul mercato, ma senza utilizzi specifici, troveranno in entrambi i modelli la soddisfazione per ogni bisogno. Entrambi offrono molto più di prestazioni discrete per qualsiasi task e anche per giocare. Se amate la multimedialità e soprattutto le foto a nostro avviso è vincente la scelta di LG G4 di aver esaltato al massimo il mondo della fotografia e dei selfie, Samsung ha curato bene l’aspetto della sicurezza, e quindi in ambito business preferiremmo certamente Galaxy S6.

Qualcosa manca ancora a entrambi gli smartphone, ma manca proprio a tutti. Noi desideriamo che uno smartphone non si rompa e possa cadere tranquillamente in acqua, almeno senza danni irreversibili. Siamo insomma dei fanatici di smartphone almeno semi-rugged, e NON esiste nemmeno un top di gamma ruggedized! Una vera occasione mancata, anche considerata la spesa. Al momento il modello che si avvicina di più all’ideale sarebbe Galaxy S6 Active non disponibile in Italia.

Un discorso a parte va fatto per quanto riguarda il prezzo. Stupisce come mentre entrambi gli smartphone in prima uscita abbiano prezzi di listino sempre molto vicini ai 700 euro, dopo pochi mesi – a volte ne bastano davvero anche meno di un paio – si possano acquistare anche al 20 percento in meno. Oggi su Amazon si trovano entrambi gli smartphone oggetto del confronto intorno ai 550 euro. Un aspetto su cui riflettere. E non è che a questo prezzo il vendor e il canale rinuncino al margine. Gli smartphone si vendono e tutta la filiera vuole marginare il più possibile. Senza alcuna eccezione. Il consumatore deve sapere che il valore di uno smartphone top di gamma è comunque sempre sensibilmente inferiore al prezzo di listino.

LG G4 vs Galaxy S6

Image 1 of 10

LG G4 VS Samsung Galaxy S6 (1)

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore