Continua la doppia marcia

Management

Rapporto Eito di metà anno: Italia cresce meno dell’Europa. Le telecomunicazioni meglio dell’IT

Doppia marcia o doppia velocità. Ormai è questa la metafora sempre più utilizzata dagli analisti per descrivere una doppia divaricazione. La prima è quella dell’Italia dell’ICT rispetto al resto dell’Europa. La seconda è quella, tutta interna al nostro Paese, di un mercato TLC che continua a segnare un trend positivo e fa da stampella alla debolezza della domanda di soluzioni IT. La conferma viene anche dalla presentazione dell’edizione autunnale 2055 del rapporto dell’ Eito, l’osservatorio europeo sull’IT. La presentazione italiana è tradizionalmente affidata al suo presidente, Bruno Lamborghini. A inizio anno Eito era stato troppo ottimista nelle sue previsioni. La debolezza negli investimenti ha colpito l’Europa e ancora di più l’Italia. Come ha affermato Lamborghini: ” Il mercato ICT italiano presenta un andamento inferiore alla media europea (+ 2,2% ), soprattutto per quanto riguarda la domanda di informatica (+1,5% contro 3,4%), mentre le telecomunicazioni continuano a mostrare una crescita superiore alla media europea (+2,7% contro +2%). L’attenzione è ora verso le potenzialità di sviluppo create dalla accelerata diffusione della banda larga nelle telecomunicazioni, nella TV digitale e dalle prospettive di nuove applicazioni e servizi digitali per la convergenza attorno allo standard IP”. In Italia siamo a 5,5 milioni di accessi a banda larga, per lo più in tecnologia DSL, mentre le linee cellulari attive sono 66 milioni. Anche tra di esse si sta sviluppando la banda larga (EDGE, UMTS). Ma, come evidenziato anche da Assinform, la domanda più dinamica sia nei prodotti informatici che nei servizi a banda larga proviene dall’utenza consumer. Nel settore business anche quest’anno l’Italia manifesta una domanda ancora debole rispetto agli altri Paesi europei sia per i servizi IT sia per i servizi di rete. A mancare all’appello degli investimenti è proprio la base industriale italiane costituita dalle aziende medie e piccole.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore