Conto alla rovescia per WWDC 2013

AziendeMarketing
Aspettando WWDC 2013

Aspettando WWDC 2013. Apple rinnoverà iOS 7, OS X e nuovi Macbook Air e Pro. Potrebbe debuttare iRadio, il servizio in streaming musicale

Apple sta per aprire i battenti a  WWDC 2013, la conferenza sviluppatori giunta alla 24esima edizione, dove vedremo iOS 7, il redisign della piattaforma mobile di Apple per iPhone, iPad e iPod Touch, sotto il segno di Jony Ive, già designer dell’hardware di Apple. L’azienda di Cupertino potrebbe svelare novità in merito a OS X e a nuovi Mac portatili, Pro ed Air. Dalle schermate apparse in Rete di recente, il layout di iOS 7 appare più pulito, il look è più minimalista: le icone cesseranno di simulare fogli di carta o scaffali di armadio. Pezzo forte dell’evento potrebbe essere il lancio di iRadio, il servizio di streaming musicale. Il software iOS gira sui prodotti mobili da cui Apple ricava il 70% del fatturato: datato sei anni, iOS ha bisogno di un refresh per continuare ad innovare. Sono attesi anche miglioramenti alle controverse Apple Maps, il cui flop è costato caro a Scott Forstall, e all’assistente vocale Siri.

Intanto si vocifera di una ipotetica rottamazione, per rinverdire le vendite di iPhone nei negozi autorizzati: “Portaci il tuo vecchio iPhone e te ne diamo uno nuovo a prezzo scontato” sembra l’offerta commerciale che Apple vorrebbe varare da fine giugno. Forse fra poche ore, ne sapremo di più.

Invece è scoppiata la polemica riguardo all’evento che sarà trasmesso in streaming dalle 19 in poi: “Apple trasmetterà il keynote di WWDC 2013 utilizzando HTTP Live Streaming di keynote. La visione richiede Safari su iOS 4.2 (o successuivi) su iPhone, iPad, iPad mini o iPod touch; Safari 4 (e superiori) su Mac OS X v10.6 (o superiori)”. Apple si vanta che HTTP Live Streaming è open standard, ma uno streaming che si può seguire solo su Safari su sistemi operativi Apple, è tutto fuorché una scelta all’insegna dell’Openness. Visto che oggi Apple vorrebbe “aprire” iOS un po’ di più alle terze parti, questa limitazione dello streaming è una gaffe che non passa inosservata.

Eppure il Ceo Tim Cook ha promesso che Apple cederà agli sviluppatori più opportunità per introdurre nuove funzionalità da integrare nel sistema operativo.

Il titolo di Apple ha perso il 37% rispetto al record dei 700 dollari di metà settembre. Nel primo trimestre iOS  deteneva il 18% del mercato smartphone globale contro il 74% di Android, secondo Gartner. Mentre il mercato smartphone cresceva del 43%, iPhone si doveva accontentare di un incremento del 16%. Oggi Apple dovrà mostrare la sua roadmap per rendere l’iPhone accattivante anche per i prossimi cinque anni, mentre la concorrenza incalza.

Dalle 19.00 ITespresso.it seguirà la diretta WWDC 2013.

– Leggi anche: A WWDC 2013 Apple svela iOS 7 e Os X Mavericks

Apple lancia iTunes Radio

Quanto conosci Apple? Scoprilo con un QUIZ!

Aspettando WWDC 2013
Aspettando WWDC 2013
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore