Contro Google cyber-attacco cinese: parola di Nsa

CyberwarSicurezza

Da Shanghai Jiaotong University e Lanxiang Vocational School sono partite le intrusioni telematiche di metà gennaio contro Google e altre 33 aziende Usa. Ma la Cina nega responsabilità

Ecco la firma cinese dei cyber-attacchi dello scorso gennaio contro le infrastrutture e la proprietà intrellettuale di Google: Shanghai Jiaotong University e Lanxiang Vocational School. Lo ha scoperto la potentissima Agenzia della Sicurezza Nazionale Usa (Nsa). Lo riporta il New York Times.

Gli episodi sarebbero da attribuire a una classe di scienze, dove insegnava un professore ucraino. Ma le prestigiose accademie sarebbero però un camouflage: una sorta di copertura (in codice “false flag”) secondo gli osservatore, forse per celare un caso di spionaggio industriale su larga scala contro aziende della Silicon Valley.

Poche settimane fa uno studente di queste accademie, che ha partecipato alla competizione di Ibm “Battle of the Brains“, ha vinto, battendo gli studenti d’informatica di Stanford.

La spy-story condita di misteriosi cyber-attacchi ai danni di Google ed altre 33 aziende Usa della Silicon Valley, ha lasciato il segno: Google e Nsa si sono alleate sulla cyber-security.

L a Cina, sul banco degli imputati da quasi un mese dopo il “fattaccio” dello scorso 12 gennaio, ha chiuso le porte a un sito di hacking:Black Hawk Safety Net.

Update 21-2-2010:Riporta l’agenzia Xinhua che la Cina respinge ogni responsabilità delle suddette scuole nell’attacco contro Google.

Ma secondo il Financial Times , responsabile del cyber-attacco a Google sarebbe un trentenne cinese, consulente per la sicurezza, freelance.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore