Contro il Decreto Urbani netstrike riuscito

NetworkProvider e servizi Internet

Nel pomeriggio di ieri sono stati intasati diversi siti governativi, oltre a quello dei beni culturali. Ma è già pronto il nuovo disegno di legge che dovrebbe apportare le modifiche richieste.

La protesta dei comitati BoBi (Boicotta il biscione) è decisamente riuscita. Nel pomeriggio di ieri, dalle 15 e ben oltre le 15.45, durata prevista del netstrike, il sito del Ministero dei beni culturali e anche altri indirizzi governativi sono rimasti bloccati dalle molte email spedite dalla gente. Non si capisce però a cosa questa protesta potesse servire, dato che già nel weekend, il Ministro per l’innovazione Stanca e lo stesso Urbani avevano annunciato di voler accogliere molte delle modifiche richieste da chi si opponeva al decreto, in particolare per quanto riguarda le sanzioni a coloro che scaricano dalla rete musica e filmati per uso personale e la tassa sulla masterizzazione. Parole che non sono rimaste lettera morta, ma che si sono concretizzate in un nuovo disegno di legge già depositato, che ha l’appoggio sia della maggioranza che dell’opposizione. Nel testo si specifica che le sanzioni penali vengono cancellate per l’uso personale, mentre rimangono per l’utilizzo a scopo di lucro; inoltre vengono cancellate le tasse sulla masterizzazione, che riguardavano sia gli apparecchi che i software. Questa nuova proposta ha scatenato le proteste della parte avversa, in particolare l’associazione dei discografici aderenti a Confindustria (Fimi), che ha espresso la forte avversione per le modifiche che si intendono apportare. Il direttore generale di Fimi ha dichiarato: “C’è chi pensa di regalare musica gratis dalla rete per fini elettorali, ma purtroppo ci sono trattati internazionali da rispettare e il download per uso personale non esiste. Reato era e reato rimarrà”. I comitati BoBi, soddisfatti del successo ottenuto ieri, secondo loro un milione di partecipanti al netstrike, hanno annunciato un’altra protesta per il 7 giugno.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore