Contro il Digital divide, Ibm spinge sulla banda larga elettrica

NetworkProvider e servizi Internet

Il divario nelle aree rurali potrà essere azzerato anche con investimenti tecnologici come quello basato sull’accordo di Ibm con International Broadband Electric Communications

Ibm ha siglato un accordo (a partire da 9,6 milioni di dollari) con International Broadband Electric Communications, una società dell’Alabama, per installare una rete di connessione a banda larga a 13 cooperative in sette stati.

Ibm parte da 13 cooperative per arrivare ad almeno 900 cooperative rurali degli Stati Uniti. In Usa il Digital divide nelle zone rurali riguarda 30 milioni di case, escluse dalla banda larga.

Il segnale a frequenza radio viene trasportato tramite il campo magnetico che circonda i cavi, amplificato attraverso piccoli ripetitori (disposti lungo le linee): uno speciale modem verrà poi infilato nella presa di corrente del Pc, poiché il sistema si basa sulle linee elettriche standard.

Il servizio costerà29,95 dollari al mese, competitivo con i prezzi di una classica Adsl da noi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore