Contro il phishing c’è Websense Cpm

Aziende

Allasso propone la soluzione Websense Cpm per fronteggiare il nuovo pericolo diffuso dagli hacker per carpire informazioni confidenziali

Una nuova minaccia si aggira nella rete: il phishing. Il phishing è un nuovo pericolo diffuso dagli hacker, i quali creano indirizzi e-mail o siti web fasulli, che in genere sembrano appartenere a importanti istituti bancari e li utilizzano per carpire informazioni confidenziali ai destinatari delle e-mail e per rubarne l’identità. Secondo l’Anti-Phishing Working Group, gli attacchi di tipo phishing stanno aumentando vertiginosamente e hanno raggiunto la cifra record di 1.125 casi lo scorso aprile, rispetto ai 402 registrati a marzo. Websense Cpm (Client Policy Manager), soluzione che indirizza le problematiche di sicurezza delle reti aziendali e che è adesso distribuita in Italia da Allasso, offre avanzate capacità di web filtering contro le minacce phishing ed è in grado di proteggere organizzazioni e dipendenti sia a livello di gateway Internet sia di desktop. La particolarità di Websense Cpm è quella di essere un sistema perfettamente integrabile con le difese già adottate dalle aziende, poiché si affianca agli antivirus e ai firewall tradizionali andando a colmarne le lacune e riducendo sensibilmente il rischio di esposizione alle minacce emergenti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore