Controllo totale

LaptopMobility

Non riuscite a sconfiggere i mostri più potenti, quelli che trovate solo allultimo livello? Forse vi manca il joystick giusto. Ecco qualche consiglio

Una volta esisteva il cosiddetto popolo degli smanettoni, ragazzi che affollavano le sale giochi sfidandosi con i vari Pacman, Donkey Kong, Out Run e via dicendo. Questa generazione si è evoluta e nel nuovo millennio, chi ama cimentarsi con i videogame può contare su console e computer capaci di prestazioni strabilianti e di un incredibile realismo. Nei primi anni ottanta chi possedeva un computer per casa o una primitiva console, doveva necessariamente avere anche una periferica chiamata joystick. Attualmente però, al videogiocatore viene offerta unampia gamma di accessori, in grado di soddisfare ogni sua richiesta. La periferica di controllo sin dalla sua prima apparizione ha subito una constante e lunga evoluzione, come del resto tutta i componenti del PC, che ne ha migliorato le funzionalità, la resistenza e lergonomicità con lintroduzione dei sensori, questo prezioso accessorio, ha compiuto un ulteriore balzo in avanti aumentando le proprie possibilità di utilizzo. Il dominio delle console negli ultimi cinque anni ha convinto definitivamente anche i produttori di periferiche a riproporre sui seriosi PC i famosi pad, ovvero quei dispositivi di controllo che non richiedono di essere appoggiati sul piano del tavolo o della scrivania per essere utilizzati. Le aziende americane sono state tra le prime a comprendere le potenzialità di questi dispositivi e ne hanno cavalcato londa proponendo diverse soluzioni. Come sempre Microsoft ha fiutato laffare e con il suo Sidewinder ha imposto lo standard in questo settore. La casa americana di Bill Gates si è poi ripetuta con lintroduzione della tecnologia Force Feedback, il famigerato ritorno di forza che permette al giocatore di percepire ogni colpo subito durante le fasi di gioco, o di sentire anche le minime vibrazioni prodotte da unarma, da unauto o da qualsiasi strumento il personaggio del gioco stia al momento utilizzando. Lintroduzione di questa tecnologia ha ampliato notevolmente gli orizzonti dellappassionato di videogiochi avere un joystick che simula la resistenza ed è in grado di riprodurre le difficoltà di un volo con un aereo da guerra come lF-15 o le imbarcate di una Ducati durante un Gran Premio, aggiunge, senza dubbio, maggior realismo alle simulazioni computerizzate. Non va quindi sottovalutata limportanza e lutilità di una buona periferica di controllo, visto che buona parte dellinterazione con il videogioco avviene proprio a questo livello. Tra le caratteristiche che occorre prendere in analisi al momento dellacquisto, vi sono sicuramente lergonomia, la funzionalità, la precisione nella risposta ai movimenti e non ultima la qualità dei materiali, da cui dipende in buona parte la durata della periferica nel tempo. Non stupisce che le case produttrici più famose, mettano al lavoro interi reparti di progettazione e sviluppo, ritardando in alcuni casi, anche di diversi mesi luscita di un prodotto, sino al momento che questi non offra la massima garanzia di successo. Infatti nel caso di periferiche di controllo poco riuscite, non vi sarà pubblicità o marketing che possa contenere le migliaia di lettore e telefonate di così agguerriti utilizzatori. Come per le console, veri e proprie dominatrici del mondo ludico di oggi (e molto probabilmente anche di domani), anche le periferiche di gioco per computer, hanno compiuto incredibili progressi, sia in fatto di ergonomia, sia per quanto riguarda le funzionalità supportate. Occorre però sottolineare come in questo caso non esista un sistema di controllo standard, omogeneo cioè su tutti i tipi di videogiochi. Esistono quindi in commercio, joystick, volanti, joypad e manette, per una varietà molto complessa di giochi. Ogni appassionato si trova quindi nella necessità di acquistare almeno due di questi prodotti, se vuole sperimentare diverse categorie di videogiochi. Per fornirvi un minimo di guida abbiamo voluto provare 20 periferiche, selezionate tra le migliori offerte del mercato ludico, sia in fatto di prestazioni, sia per quanto che riguarda il lato economico (impossibile da dimenticare). Ovviamente abbiamo sottoposto ogni periferica a accurati test di controllo, utilizzando di volta in volta titoli di diverso genere, e provandole come è logico, in situazioni di elevato stress ludico. Le prove tecniche sono state effettuate utilizzando giochi quali Rogue Squadron (Lucas Arts), Rayman 2 (Ubi Soft), Quake 3 Arena (id Software), Madden 2001 (Electronic Arts Sports), Superbike 2001 (Electronic Arts Sports), Tomb Raider Chronicles (Core-Eidos), Age of Empire 2 (Microsoft) e F-15 (Electronic Arts). Per farvi meglio comprendere il mondo di queste virtuose periferiche, abbiamo comunque voluto inserire alcune recensioni dei prodotti presenti in questa prova comparativa, scegliendo tra quelli più tecnologici o che comunque propongono un elevato rapporto qualità/prezzo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore