Convegno: "per una carta dei diritti della rete"

NetworkProvider e servizi Internet

Esistono i diritti dei cittadini della rete? Quali sono? Accesso, parola, condivisione, governo della rete? Sono tutelati in tutto il mondo?

ROMA. Il progredire della Societa’ dell’Informazione, la globalizzazione dei mercati, lo sviluppo delle comunicazioni in un mondo in cui, pero’, solo una parte di popolazione ha il privilegio di potersi connettere ad Internet, costituiscono il quadro nel quale deve svilupparsi la riflessione sull’ accesso democratico alla Rete. Sulla strada che portera’ al World Summit on Information Society (WSIS), Tunisi, novembre 2005, il Comune di Roma apre una discussione su questi temi e sulla necessita’ della elaborazione collettiva di una “Carta dei diritti della Re”. Al Convegno previsto per Lunedi’ 18 luglio parteciperanno Claudio Prado, Digital Policy Coordinator del Ministero della Cultura del Brasile; Vincenzo Bertola, Work Group Internet Governance ONU; Matilde Ferraro, Delegato della Societa’ civile italiana WSIS. Inoltre ci saranno interventi del sen. Fiorello Cortiana, Delegato WSIS Senato; dell’on. Antonio Calmieri, Delegato WSIS Camera dei Deputati nonche’ del prof. Stefano Rodota’ ex presidente dell’Autorita’ Garante per la protezione dei dati personali. StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore