Copertura wireless capillare

Management

Con portata di 50 chilometri e velocità dei dati di 70 Mbit/s, lo standard radio Wimax sarà complementare della tecnologia Dsl e servirà anche le aree isolate

Le attuali tecnologie a banda larga, l’Adsl in testa, hanno un punto debole: non assicurano una copertura capillare, poiché il cablaggio necessario risulta vantaggioso per i gestori soltanto nelle aree densamente abitate. Da noi, però, non solo le zone rurali ma anche le aree periferiche sono tuttora prive di collegamento Dsl. Lo standard wireless Wimax (Worldwide Interoperability for Microwave Access) dovrebbe offrire la soluzione al problema. Il Wimax (Ieee 802.16) fornisce alle aziende e alle abitazioni una connessione Internet wireless a banda larga. Questo non fa però del Wimax un concorrente delle Wlan (Wireless Lan): la velocità dei dati di 70 Mbit/s e la copertura di 50 chilometri permettono di portare Internet negli edifici; da qui, con i gateway Wlan o via cavo, la connessione raggiunge le postazioni di lavoro.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore