Copiato anche il primo disco Blu-ray

AccessoriWorkspace

Superato anche il sistema di protezione del nuovo formato video di Sony.

L’hacker noto come Muslix64 ha colpito ancora. Dopo aver violato il sistema anticopia di uno dei primi titoli su HD-DVD, ha voluto comportarsi con equità e ha deciso di fare la stessa cosa anche con lo standard concorrente Blu-ray. L’impresa è stata più ardua, perché la protezione AACS, usata da Sony per il suo sistema, è più robusta di quella del rivale. Peraltro l’abile hacker ha comunicato in un forum di appassionati la procedura adottata, aprendo la strada ad altri che volessero perfezionarla.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore