Copyright, Google attacca Viacom

CyberwarSicurezza

Il gigante di Mountain View afferma che la richiesta di indennizzi miliardari
mette in pericolo la Rete e la condivisione online

Già Google aveva affermato di avere le spalle coperte dal Dmca o Digital management copyright Act, nella causa miliardaria avviata da Viacom a proposito delle violazioni del diritto d’autore imputate a YouTube (di proprietà del motore di ricerca). Ma Google rincara la dose e, in un Pdf pubblicato da News Corp , va di nuovo all’attacco di Viacom, con una controffensiva a 360 gradi. Google rifiuta la causa miliardaria per violazione di copyright, perché YouTube ha sempre rimosso il materiale, una volta richiesta la cancellazione. Inoltre iscrive la causa di Viacom in un progetto insidioso e subdolo di voler responsabilizzare i fornitori di servizi: ma ciò mina le basi della Rete, i principi di Internet e di condivisione legittima di contenuti online. La Rete, secondo il motore di ricerca, sarebbe in pericolo se passasse la richiesta di risarcimento danni di Viacom: il processo intentato da Viacom potrebbe aprire la strada a un’involuzione, per cambiare in futuro i l modo in cui su Internet si distribuiscono e si scambiano i materiali.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore