Corel Designer Technical Suite 12

Management

La soluzione Corel per la grafica 2d in ambito tecnico

La versione 12 di Designer esce in una nuova veste, non più concepita come singolo programma corredato da semplici moduli accessori, ma piuttosto come un bundle, chiamato da Corel Technical Suite per sottolineare la vocazione del prodotto. Il cuore della suite rimane comunque Designer, un classico della grafica 2d, un tempo programma concorrente dello stesso CorelDraw, ma da sempre caratterizzato da un taglio tecnico, confermato anche nelle ultime versioni. E come spesso capita ai programmi maturi, i miglioramenti non sono stravolgenti e le funzioni di base rimangono lo zoccolo duro del programma; notevole appare tuttavia in un software 2d la modalità ibrida 2d/3d che permette di disegnare entità e primitive in una proiezione 3d, scegliendo un piano di lavoro predefinito e utilizzando quindi coordinate non ortogonali come se si disegnasse in 3d. Ovviamente non si tratta di modellazione solida vera e propria, non si può cioè ruotare la vista o cambiare proiezione, ma è comunque un sistema efficace per creare rapidamente illustrazioni tecniche con la terza dimensione, in effetti un po’ come si farebbe schizzando un’idea con carta e matita. Sempre pensati per l’illustrazione tecnica sono gli ausili al disegno: snap e guide dinamiche si attivano in tempo reale presentando al disegnatore punti notevoli e direzioni di riferimento mentre si lavora per creare o modificare entità geometriche. Sempre a proposito di geometria, va detto che tra i miglioramenti della versione 12 ci sono anche le b-spline e i riempimenti vettoriali. Molta attenzione è stata posta sulla personalizzazione dell’interfaccia, utile non solo per facilitare la migrazione da altri sistemi o da versioni precedenti ma anche per migliorare l’efficienza degli utenti esperti; è inoltre stata introdotta una funzionalità di esportazione verso Microsoft Office e WordPerfect Office. Sicuramente interessante la presenza del linguaggio Vba, che permette di customizzare il programma e soprattutto di sviluppare funzioni specifiche usando un linguaggio semplice e diffuso quale Visual Basic. In un programma di grafica la gestione dei formati dei file è un aspetto critico per facilitare l’integrazione nei progetti di dati provenienti da dipartimenti o ambiti diversi come immagini fotografiche, testi, disegni vettoriali. Da sempre questo è un punto di forza di Designer, che supporta in lettura ed in esportazione decine di formati, non solo bitmap e vettoriali ma anche testi o tabelle. Da segnalare, nell’ultima versione, il miglioramento delle funzioni di esportazione in Svg e Pdf e l’importazione di Dwg da Autocad 2004. Oltre a Designer, la technical suite di Corel comprende una serie di software complementari, pensati per risolvere con un’unica soluzione altri aspetti della grafica 2d. Corel Photo-Paint 12 è un programma di fotoritocco abbastanza completo che include classiche funzioni di gestione di layer, maschere e una serie di effetti abbastanza ricca. Corel Capture 12 è pensato per la cattura di immagini dallo schermo e offre diverse opzioni per facilitare le operazioni. Ultimo elemento della suite è CorelTrace 12, software dedicato alla conversione in formato vettoriale, operazione che in pratica crea un’immagine fatta di linee e poligoni a partire da una bitmap: le nuove entità geometriche possono quindi essere utilizzate o modificate all’interno di designer. I risultati migliori si ottengono in genere vettorializzando diagrammi o illustrazioni schematiche ma Corel-Trace riesce a trattare in modo soddisfacente anche foto o immagini complesse.

Votazione: 85

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore