La corsa al cloud storage si fa serrata

AziendeNetworkProvider e servizi Internet
0 6 Non ci sono commenti

Onedrive alza il limite dei file da gestire a 10 GB. Triplicata la velocità di sincronizzazione. Il confronto con Box, Dropbox e Google Drive

Anche se i fornitori di storage in cloud ora sono in grado di offrire massicce quantità di spazio a prezzi di svendita o senz’altro gratuitamente , il limite delle dimensioni dei singoli file può diventare una barriera soprattutto in alcuni campi applicativi professionali: media, architettura ,ingegneria.

onedrive-business
E la possibilità di archiviare e memorizzare in cloud file importanti era anche una delle richieste più frequenti degli utenti di Onedrive. La risposta è ora venuta sul blog di Microsoft che riconosce il fenomeno rampante dei file sempre più grandi. A questo punto file anche di 10 GB possono essere messi in upload attraverso il client Windows o Mac OS del prodotto come pure da app mobili e dal sito Onedrive.com
E’ paradossale come questa apertura avvenga al momento solo per Onedrive e non per Onedrive for Business , la versione del servizi cloud per utenti professionali che presumibilmente potrebbero avere necessità di gestire file più grandi. D’altra parte questa apertura anche for Business è nei piani, ma senza date certe di rilascio se non la dizione “nei prossimi mesi”.

dropbox consumer
Restando all’interesse dei consumatori la mossa di Microsoft per Onedrive rende il servizio più competitivo con Dropbox che ha un limite di 10GB per i file caricati dal sito ,mentre non ci sono limiti per i file caricati via desktop o tramite le app mobili.

google drive

Da parte sua Google Drive permette agli utenti di caricare file fino a 5 TB di dimensione , ma non devono essere convertiti in Docs, Slides o Sheets. Esiste un limite di 50 MB per i file di presentazione o i documenti caricati in drive e convertiti in Docs e Slides, e di 100 MB o per gli spreadsheet convertiti in Sheets.

box

Quanto a Box , il servizio parte da 250 MB per i limiti di file per il piano gratuito e arriva a 5 GB per le edizioni Business ed Enterprise.

Ma le novità Microsoft non finiscono qui. Il processo di sincronizzazione dei file su PC e Mac diventano tre volte più veloci. E’ anche possibile effettuare il drag and drop degli archivi dai computer a Onedrive.com con il browser Chrome. La sincronizzazione passa anche a file di 10 GB.
Gli utenti di Windows 7 e 8 possono creare link per condividere i file dal folder Onedrive senza passare per Onedrive.com.

 

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore