La corsa di Telecom Italia

AziendeMarketing
Tim Brasil e il gruppo Oi potrebbero integrare, generando 7 miliardi di euro di sinergie
2 0 Non ci sono commenti

La promozione di Goldman Sachs ha messo le ali a Telecom Italia. Intanto la sua corsa verso la Public company continua

Telecom Italia corre verso la Public company ed incassa la promozione di Goldman Sachs, che ha inserito le azioni Telecom Italia nella “conviction buy list”, alzando il prezzo obiettivo del titolo da 0,95 a 1,5 euro. Ma il “buy” di Goldman Sachs ha un “prezzo”: la banca americana scommette sulla cessione di Tim Brasil, per abbattere il debito e reperire le risorse per investire nello sviluppo della rete domestica. La promozione di Goldman Sachs ha messo le ali a Telecom Italia.

Intanto Telecom Italia prosegue la sua corsa verso la Public company, una volta confermato il prossimo scioglimento di Telco: “L’importante è che le public company possano trasmettere bene questo messaggio, cioè che i consigli d’amministrazione e il management sono lì per creare valore per chiunque sia socio, piccolo o grande” ha dichiarato Giuseppe Recchi, neopresidente di Telecom, a margine dell’annuale assemblea della Consob. ”Gli azionisti, come ho sempre detto, sono tutti gli azionisti”, ha continuato Recchi. Anche Mediobanca dovrebbe uscire da Telco a giugno, secondo Tarak Ben Ammar.

Mediobanca (7,34%), Intesa Sanpaolo (7,34%), Generali (19,32%) e Telefonica (66%) andranno ciascuno per la sua strada. La roadmap dello scioglimento di Telco prevede cge i soci godano della facoltà di chiedere la scissione dal 15 al 30 giugno 2014 o dal 1 al 15 febbraio 2015. Certo è che Telefonica non salirà in Telco, mentre i tre soci italiani usufriranno della finestra d’opportunità di giugno.

Ma la cessione di Tim Brasil è davvero in agenda? “Riteniamo che il consolidamento (in Brasile) sia possibile dopo le elezioni brasiliane del 5 ottobre, ora che l’aumento di capitale di Grupo Oi per la fusione con Portugal Telecom è completato”, spiega una nota di Goldman Sachs. Lo scorso novembre, l’agenzia Reuters riportava che Telefonica non ha altre opzioni sul tavolo se non iniettare cash – fino a 2 miliardi di euro – in Telecom Italia, mentre prepara la cessione di Tim Brasile, oltre alle torri del Mobile in Italia e l’unità argentina. La cessione di Tim Brasil – dopo la cessione degli asset argentini – concederebbe a Telecom Italia un miglior rapporto fra debito e margine lordo. Telecom Italia ha 28.8 miliardi di euro di debitti netti. Gli asset di telefonia mobile (Tim e Tim Brasil) sono valutati 25 miliardi di euro. Telecom Italia ha venduto Telecom Argentina al fondo Fintech per 960 milioni di dollari. Ma la transazione non ha avuto impatto sull’indebitamento del gruppo.

Conoscete la storia made in Italy di Telecom Italia? Misuratevi con un Quiz!

Telecom Italia corre verso la Public company: incassa la promozione di Goldman Sachs
Telecom Italia corre verso la Public company: incassa la promozione di Goldman Sachs
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore