Corsair Memory Nautilus 500

Stampanti e perifericheWorkspace

Un sistema di raffreddamento a liquido, facile da installare e molto efficace

Il kit di raffreddamento proposto da Corsair è indicato per chi desidera un Pc silenzioso e stabile, ma anche a chi vuole ?spremere? le capacità della propria Cpu senza correre troppi rischi. Nautilus 500 è un sistema molto facile da installare e che può essere utilizzato con qualsiasi computer desktop in circolazione. Grazie infatti all’unità esterna, non è richiesto particolare spazio all’interno del cabinet, anche se naturalmente un Pc sgombro di cavi e ben assemblato facilita sicuramente le operazioni di installazione e aumenta l’efficacia refrigerante. Una volta aperta la scatola avremo dunque a disposizione il monoblocco esterno, i tubi di raccordo, il water block in rame per la Cpu e diversi sistemi di ritenzione per i più diffusi Socket oggi disponibili. L’unità esterna contiene il serbatoio per il liquido, al quale si può accedere semplicemente aprendo la vite sul lato superiore e dove andrà inserito il liquido refrigerante fornito a corredo, oltre all’acqua distillata da acquistare separatamente e che servirà per riempire il circuito idraulico. È inoltre incorporata una piccola pompa alimentata in corrente continua, una ventola e il radiatore relativo, indispensabile per scambiare il calore accumulato dall’acqua durante il funzionamento. Sul retro di questo piccolo box è presente il connettore elettrico proveniente dal Pc, i due attacchi per i tubi e l’interruttore per impostare il regime di rotazione della ventola. I tubi in materiale plastico trasparente sono due, lunghi circa 120 cm e già ancorati al blocco radiante per la Cpu tramite due clip metalliche. Per quanto riguarda l’alimentazione, Nautilus 500 preleva la tensione a 12 V direttamente dal connettore molex 4 pin dell’alimentatore interno, sia per dare corrente alla ventola che alla pompa. Per il fissaggio al processore, questo kit può essere installato su Cpu con Socket 478 e Lga 775 (Pentium 4, Pentium D e Celeron D), ma anche su Socket 754, 939 e 940 (Amd Sempron, Athlon 64 / Fx / X2 e Opteron). Sono disponibili tre diversi sistemi di ritenzione, tutti molto semplici da installare, seguendo passo passo il manuale illustrato a corredo. Un volta chiuso il circuito idraulico e riempito a dovere il sistema dovremo accendere il Pc (il sistema di raffreddamento si avvia e si spegne simultaneamente) e verificare che nei tubi non siano presenti bolle d’aria. Per completare la procedura sarà necessario riaprire il serbatoio ed effettuare dei rabbocchi successivi, ogni volta riaccendendo e spegnendo il kit, fino a raggiungere il completo riempimento del sistema. Una volta acceso il Nautilus 500 risulta immediato il vantaggio fornito da un tale sis t e m a estremamente silenzioso ed efficace dal punto di vista termico. La ventola può essere regolata su due modalità, ad alta o a bassa velocità, con un range operativo compreso tra 1.300 e 1.800 giri al minuto. In entrambi i casi il rumore prodotto è minimo, mentre la capacità di raffreddamento risulta solo di poco inferiore lavorando con il regime di rotazione minimo. Le prove che abbiamo fatto, svolte con una Cpu Athlon Fx-60 hanno messo in evidenza l’ottima qualità del Nautilus 500, capace di raffreddare senza problemi questi Cpu Amd al top di gamma. Alla frequenza standard di 2,6 GHz, abbiamo rilevato temperature di appena 29°C in Idle e di 38°C quando il sistema è sotto stress. Operando un overclock fino a 2,8 GHz, il processore raggiunge un massimo di 41°C, mentre portandolo a 3 GHz si raggiunge la soglia dei 43°C. Da precisare che, in ogni caso, il case dovrà essere dotato di ventole per asportare l’aria calda dai componenti della motherboard, come NorthBridge e regolatori di tensione che, senza il flusso d’aria assicurato solitamente dalla ventola della Cpu, possono raggiungere temperature pericolose in pochi istanti e creare gravi problemi di stabilità a tutto il sistema.

Votazione: 93

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore