Cortana parla italiano

ManagementMarketingSistemi OperativiWorkspace
Microsoft Cortana arriverà su Spartan, il browser di Windows 10
6 0 1 commento

Arriva Cortana in italiano disponibile come Developer Preview. Ecco cosa promette di fare e come vuole crescere l’assistente digitale di Microsoft. Cosa bisogna fare per iniziare a testarla

Abbiamo incontrato Cortana per la prima volta in occasione di Build 2014. Cortana, il cui nome è ispirato all’intelligenza artificiale di Halo, è l’assistente personale digitale di Microsoft, che agisce su input vocali, ci è stata presentata da Joe Belfiore, CVP Operating System Group, a San Francisco. Dal quel momento Cortana è diventata sempre di più un sistema “esperto”, iniziando a sviluppare la propria expertise nelle lingue anglosassoni e in cinese. Non si tratta infatti di un semplice sistema di riconoscimento vocale, Cortana è un vero assistente digitale in grado di ‘apprendere’ nel tempo, a patto di non voler dare a questo termine il significato con cui esso viene inteso dalle scienze cognitive. Il vaso delle competenze da cui Cortana attinge è Bing.

L’assistente digitale si attiva su Windows Phone 8.1 tramite live tile, oppure dal bottone di ricerca in basso a destra sugli smartphone, non è possibile la sua attivazione vocale senza mani, almeno in Alpha. Alla prima attivazione Cortana vi chiede il nome e come volete che sia pronunciato, inoltre somministra alcune altre domande fondamentali relative ai vostri interessi per rispondervi in modo più adeguato.

Microsoft Cortana
Microsoft Cortana, così viene rappresentata Cortana sugli smartphone

Cortana può rispondere alle vostre interrogazioni in linguaggio naturale sulle condizioni Meteo, può proporvi un memo – quando telefonate a un vostro contatto – ricordandovi cosa volevate chiedergli. Potete dire a Cortana di programmare per voi  una sveglia, oppure chiedere che vi ricordi di comprare le cose al supermercato (e Cortana vi indicherà anche i supermarket più vicini), non è possibile però programmare lo stesso memo, con le medesime indicazioni della mappa dei supermercati, in data e ora future, a seconda di dove ci si troverà.

Affiderete a Cortana lo smistamento dei contatti che possono disturbarvi in qualsiasi momento e quelli che non possono farlo. Cortana, sulla base delle informazioni che già conosce di voi, sarà anche in grado di dirvi quanto tempo prevede che ci impiegherete a tornare a casa.

La programmazione di Cortana è nata quindi con l’intento di soddisfare le esigenze di tutti i giorni, quando si interagisce con il proprio smarpthone, tenendo conto anche della composizione della popolazione, quindi di quelle persone per esempio che parlano la nostra lingua, ma con accenti particolari o accenti di lingue straniere. Anche se Cortana non è bilingue e risponde solo alle impostazioni linguistiche del sistema. Cortana può imparare, nell’ambito del significato riservato al ‘machine learning’, e quindi degli addestramenti vocali, di cosa viene detto e fatto prima e dopo l’interrogazione.

Cortana in azione
Cortana in azione

Ancora, Cortana è in grado di indicarvi gli appuntamenti in conflitto, tiene memoria di tutte le vostre email indicizzate, può rispondere anche a domande particolari in linguaggio naturale, per esempio alla domanda: “Qual è il verso della mucca?” risponderà “Muuuuu“. In questo caso, fate attenzione, l’istruzione è stata programmata dagli stessi sviluppatori in Cortana, e quindi l’assistente digitale per i processi di disambiguazione ha bisogno di istruzioni precise, che non rappresentano però al momento la priorità assoluta di un sistema che nasce in italiano solo oggi.

Per questo alla domanda precedente Cortana non è in grado di rispondere “Muggisce”, ma risponde “Muuuuu”, perché le è stato detto di rispondere così. L’assistente digitalenon potrà imparare, mai, a rispondere in un modo preciso, salvo per le funzioni pre-programmate, così per esempio potrete chiederle di essere chiamati in un certo modo, ed ella ne terrà conto, ma non potrete aspettarvi che il sistema riesca a interpretare un vostro modo di dire, che non conosce, se gli sviluppatori non glielo hanno fatto conoscere con istruzioni in codice precise.

Cortana, intelligenza artificiale di Halo
Cortana, intelligenza artificiale di Halo

 

Per dire: se le sarà chiesto il verso della quaglia e nessuno le avrà insegnato a rispondere, Cortana non imparerà mai la risposta, salvo nel caso in cui a livello globale questa domanda non risulti tra le domande salienti, per cui verrà deciso di aggiungere la relativa risposta. Non sarete voi a poter istruire Cortana in questo senso, per esempio come quando decidete di correggere una mappa sul vostro navigatore satellitare.  Per questo non siamo per nulla di fronte alla cosidetta intelligenza artificiale evocata dal computer Al9000 in 2001 Odissea nello spazio, giusto per richiamare un esempio suggestivo.

Cortana tuttavia in questi giorni compie un passo in avanti importante. Infatti è disponibile per la lingua italiana la versione Alpha in Developer Preview per gli sviluppatori, e per chi si iscrive alla Developer Preview. Ovviamente il target ideale sono gli entusiasti e gli sviluppatori, bisogna prendersi il rischio però di installare sullo smartphone una Developer Preview. Chi ha già la Developer Preview italiana installata riceverà il corretto aggiornamento. Gran parte di Cortana è cloud based, su qualsiasi Windows Phone aggiornato è in grado di funzionare. Sono disponibili le API pubbliche per l’integrazione di Cortana in altre applicazioni per WinPhone (e in lingua inglese, per esempio, sono già state utilizzate per FitBit e altre app). Contemporaneamente arrivano le Alpha di Cortana per Francia, Germania, Spagna. Cortana è già disponibile in India, Canada, e Autralia. In Microsoft hanno iniziato a lavorare all’addestramento di Cortana in italiano dal 1 di ottobre, ora arriva la possibilità per tutti gli sviluppatori di utilizzare e addestrare Cortana. Ricordiamo che ad oggi Cortana è in versione Beta per le lingue anglosassoni e per la Cina.

A partire dalla serata di venerdì 5 dicembre, quindi,  la versione alpha di Cortana – l’assistente personale digitale di Microsoft – è disponibile sui device Windows Phone 8.1 attraverso il Windows Phone Preview Program. E’ possibile scambiare feedback con altri sviluppatori tramite UserVoice direttamente con Cortana o attraverso il link Condividi commenti e suggerimenti su Cortana in fondo all’homepage di Cortana.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore