Cortiana. Necessario un serio ripensamento del diritto d’autore

Network

Il Senatore Fiorello Cortiana solleva la necessità di ripensare a un diritto d’autore più in linea con le esigenze della digitalizzazione dei contenuti

ROMA. Il Senatore Fiorello Cortiana si dimostra favorevole a una rielaborazione delle norme del diritto d’autore in funzione di cio’ che chiedono gli utenti-fruitori di opere artistiche, ma sottolinea con amarezza che tale rielaborazione sia ancora troppo difficile in Italia. L’ufficio stampa del Senatore ripropone l’accaduto di pochi giorni fa allorquando un intervento del Segretario Generale Mauro Masi ha interrotto temporaneamente i lavori del Comitato consultivo permanente per il diritto d’autore. Il Sen. Cortiana chiede pertanto spiegazioni al Presidente del Consiglio dei Ministri, affinche’ si chiarisca quale sia il ruolo del Comitato consultivo permanente per il diritto d’autore e si capisca come mai il Segretario Masi abbia non abbia gradito la bozza predisposta dal Comitato, che sta tuttora lavorando al progetto di riforma della legge 633/41 sul diritto d’autore. ‘Oggi il tema del diritto d’autore richiederebbe un ripensamento complessivo, a partire dalle pratiche di condivisione di contenuti e altro ancora’, ha affermato il Senatore, profondamente contrario alle ultime modifiche apportate alla legge 633/41 dal c.d. Decreto Urbani. Studiocelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore