Cosa ci riserva il 2007 nell’hi-tech

Management

Le novità passano dal debutto consumer di Windows Vista e Office 2007 alle nuove sfide quad core di Intel e Amd, dalla guerra delle console (PlayStation esordirà sugli scaffali europei in primavera), al Gphone di Google e all’iPod cellulare di Apple

Il 2007 è alle porte e tutti si chiedono cosa ci riserva l’anno che sta per iniziare. Già a gennaio, per esattezza il 30, avverrà l’attesissimo debutto consumer di Windows Vista, in tandem con Office 2007 (l’esordio business è avvenuto a fine novembre).Windows Vista è destinato ad essere l’ultima major release di Windows, secondo Gartner (ma, secondo altre fonti, Microsoft sta già pensando a Windows Fiji: finora si era parlato di Windows Vienna entro il 2011), in quanto dopo Vista i sistemi operativi saranno più modulari con aggiornamenti incrementali. Nel mercato hardware,continuerà la corsa al multicore e Amd lancerà la sfida quad core a Intel: secondo Gartner, il mercato mondiale dei semiconduttori nel 2006 vale 261,4 miliardi di dollari, cona una crescita dell’11,3% rispetto al 2005; per il 15esimo anno consecutivo il principale fornitore risulta essere Intel benché le sue prestazioni siano in calo con un declino del 9,5% rispetto al 2005; Amd entra per la prima volta nella classifica delle Top 10 in nona posizione, con il 2,9% di quote di mercato e il migliore tasso di crescita anno su anno pari al 90,4%. Nel 2007 la sfida di Intel e Amd avverrà proprio nel quad core (Intel ha anticipato Amd, ma Barcelona arriverà nel corso del nuovo anno). Nel settore della sicurezza, i player principali lanciano l’allarme phishing, spam e attacchi mirati: anche secondo Gartner, entro la fine del 2007, il 75% delle aziende sarà colpita da malware creati da virus writer per causare danni di tipo finanziario. Le minacce sono sempre più mirate e hanno l’obiettivo di fare soldi: le tecnologie di sicurezza non sono riuscite ancora a tenere testa ai nuovi scenari. Nel mondo Internet, terrà ancora banco il Web 2.0: Time ha appena incoronato gli utenti del World Wide Web le Persone dell’Anno, nell’era di YouTube e MySpace; anche i blog nel 2007 raggiungeranno il loro picco per assestarsi a quota 100 milioni. Ma, oltre al boom di partecipazione online e di contenuti amatoriali, Gartner prevede un rovescio della medaglia entro il 2010: data center al collasso senza adeguata copertura sia energetica che refrigerante. Ma a minare la Net economy non saranno solo black out e guasti incombenti sul Web 2.0, ma anche investimenti non appropriati: entro il 2011, andranno in fumo in tecnologie non adeguate ben 100 miliardi di dollari. Sul fronte della telefonia, accanto alla convergenza (IpTv, Tv mobile eccetera), da qui al 2010,il 60% degli utenti mondiali dei cellulari sarà tracciabile via Internet, con una diffusione crescente di chip Rfid e tecnologie di controllo. Sul versante consumer, il 2007 sarà l’anno dell’integrazione di iPod e cellulare di Apple (l’ex iPhone, mentre il Gphone di Google forse vedrà la luce nel 2008), la sfida delle console con lo sbarco europeo di PlayStation 3 (contro Nintendo Wii e Xbox 360) e l’incoronazione dell’Alta Definizione (dalle Tv in Hd alla guerra tra Blu-ray e Hd Dvd, i formati post Dvd che si contendono lo scettro di standard). Un 2007 ricco di novità, ancora capace di stupirci con le mille luci dell’hi-tech, che girano sempre più intorno a noi, utenti tecnologici premiati da Time.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore