Cracca al tesoro a Orvieto: la caccia al tesoro diventa hi-tech

CyberwarSicurezza

Il gioco si svolgerà nella città unbra l’11 luglio e sarà parte della conferenza nazionale degli sviluppatori di Backtrack, una distribuzione di Linux dedicata agli esperti di sicurezza informatica

L ’11 luglio si svolgerà una caccia al tesoro hi-tech” con notebook e antenna direzionale in mano. A Orvieto si terrà infatti l’evento “Cracca al Tesoro”. Per le strade del centro storico di Orvieto si snoderà una serie di access point: le squadre che partecipano al gioco, partendo da un indizio, dovranno seguire il percorso virtuale tracciato dagli access point, violandoli e individuando l’indizio successivo fino alla meta finale. A metà strada tra il wardrivingtradizionale e un capture the flag collettivo, ambientato, per la prima volta, in un’intera città. Ciascun access point “conquistato” varrà 10 punti e alla squadra vincitrice sarà consegnato un trofeo messo a disposizione da uno degli sponsor.

Il gioco, in realtà, è la parte più visibile a tutti della conferenza nazionale degli sviluppatori di Backtrack , , una distribuzione di Linux dedicata agli esperti di sicurezza informatica.

L’evento di Cracca al tesoro è organizzato dal centro Studi Città di Orvieto, Solution.it, @ Mediaservice.net, DSD (Divisione Sicurezza Dati), D’Antona & Partners, Gerix IT, Alba S.T. srl, OrvietoLUG e con il patrocinio di CLUSIT (Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica), Comune di Orvieto, AIP – Associazione Informatici Professionisti, CCOS Centro di Competenza per l’Open Source della Regione Umbria, Agenzia di Promozione Turistica dell’Umbria, SIR Umbria – Sistema informativo regionale e ILS – Italian Linux Society.

Per partecipare (almeno in due e massimo in quattro), ecco le informazioni necessarie .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore