Crack e hacking sotto la lente

CyberwarSicurezza

Sophos non considera abbastanza sicure le autenticazioni a doppio fattore

Sophos ha avvisato che contro le frodi bancarie, l’autenticazione a doppio fattore non deve più essere considerata l’unica risposta, perché su questo fronte i cracker si stanno già muovendo. Tecniche miste di key-logging, spyware e soprattutto programmi di screen-grabbing sono oggi in grado di fornire ai ladri di informazioni, un quadro piuttosto preciso di ciò che l’utente sta effettuando. L’autenticazione a due fattori è quindi un importante sistema di sicurezza, ma secondo Sophos bisogna andare avanti per ideare contro risposte alle nuove tecniche di crack e hacking.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore