Cresce la banda larga

Aziende

Oltre 5 di milioni di accessi raggiunti nel primo semestre. La usa il 20% delle famiglie, il 37% delle imprese e il 61% della Pubblica amministrazione.

Siamo ai primi posti in Europa per quanto riguarda lo sviluppo dell’infrastruttura telematica relativa alla banda larga. E agli italiani sembra piacere sempre di più. E’ quanto viene evidenziato dall’Osservatorio Banda Larga promosso nel 2002 dal ministro per l’Innovazione e le Tecnologie Lucio Stanca, in collaborazione con Between. Nel primo semestre dell’anno, si sottolinea, si sarebbero raggiunti i 5.6 milioni di accessi contro i 300mila di fine 2001, con un fatturato stimato intorno a 1.8 miliardi di euro per la fine del 2005. A fine giugno le famiglie con accessi a banda larga erano il 19% delle 22.2 milioni di famiglie italiane, le imprese si sono attestate al 37% su 4 milioni; la Pubblica amministrazione, una volta tanto, fa bella figura con una percentuale del 61%. Nel dettaglio, le famiglie con accessi a banda larga sono poco più di 4 milioni in rappresentanza della metà delle famiglie che utilizzano Internet. Chi possiede questo tipo di connessione si collega in rete il doppio di coloro che ha un accesso a banda stretta, e rimane in rete il triplo del tempo, effettuando il doppio degli acquisti. La banda larga ha favorito inoltre la presenza in rete delle imprese italiane e oggi più del 60% delle aziende con tre o più dipendenti dispone di un proprio sito; la percentuale sale al 72% se si considerano le imprese broadband. Il 17% di queste vende online (20% per le imprese broadband). Per quanto riguarda la Pubblica amministrazione sono collegate in banda larga il 52% dei comuni, il 73% delle scuole e l’85% delle strutture sanitarie. Sono presenti in rete con un proprio sito, il 68% dei comuni, il 67% delle scuole e il 78% delle strutture sanitarie. L’Osservatorio Banda Larga prevede una crescita degli accessi a banda larga di circa 1.5 milioni nei prossimi 12 mesi. Questo porterebbe il numero degli accessi a superare i 7 milioni a metà del 2006.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore