Cresce la distribuzione illegale di film

Management

Il fenomeno comincia a preoccupare gli studios di Hollywood

Non ha ancora raggiunto i livelli della pirateria musicale, ma anche la copia illegale di film, sta suscitando molte preoccupazioni nellindustria dellentertainment. Laccoppiata DeCSS (il programma cracca-dvd) e DivX (formato di compressione per i file video), sta portando via dalle sale cinematografiche una piccola fetta di pubblico che ora preferisce scaricare le ultime novità sul suo pc e guardarsele tranquillamente a casa. MediaForce, società specializzata nella protezione del copyright su Internet, ha reso pubblica la classifica di quelli che sarebbero i dieci film più scaricati dalla Rete Snatch, Pearl Harbor, Traffic, TombRaider, Shrek sono nellordine i film più distribuiti nei circuiti peer-to-peer, rispecchiando un po la classifica dei più visti del momento dominata, sul mercato Usa, da Tomb Raider, Shrek e Pearl Harbor. Secondo la Mpaa (associazione che difende gli interessi degli studios cinematografici), la pirateria online, costa agli studios circa 2,5 miliardi di dollari allanno. E indubbiamente il diffondersi della larga banda anche tra lutenza privata, potrebbe essere un fattore determinante nella diffusione di tecniche per il cracking dei film. la pirateria online è la vera minaccia per lindustria cinematografica? La pirateria di film sta diventando un fenomeno di massa ha commentato Aaron Fessier, amministratore delegato di Media Force.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore