Crescono del 28% gli utili di Lexmark

Workspace

Archivia il quarto trimestre con una crescita sia su base trimestrale che annuale

Lexmark chiude in positivo il quarto trimestre e l’intero esercizio 2004. Ha registrato un fatturato della quarta frazione pari a 1,544 miliardi di dollari, con un incremento del 13% rispetto alla cifra di 1,370 miliardi di dollari dello scorso anno. Il fatturato prodotto dalla vendita di stampanti laser e inkjet è aumentato del 16% su base annua, mentre le vendite di consumabili per laser e inkjet sono cresciute del 13%. L’utile trimestrale per azione diluita è stato pari a 1,18 dollari, il 12% in più rispetto all’utile di 1,05 dollari della frazione conclusiva dell’esercizio precedente. Ha dichiarato Paul J. Curlander, Chairman e Chief Executive Officer di Lexmark:“E’ stato un trimestre estremamente positivo per Lexmark: abbiamo raggiunto una crescita a due cifre sia nell’hardware che nei consumabili. Cosa ancora più importante, abbiamo proseguito a investire con attenzione a favore dello sviluppo strategico e delle iniziative di marketing destinate a promuovere la crescita futura, registrando un incremento del 28% nell’utile per azione da un anno all’altro”. Il fatturato dei 12 mesi terminati il 31 dicembre 2004 è stato pari a 5,314 miliardi

di dollari, con un incremento del 12% rispetto ai 4,755 miliardi del 2003. Il margine di profitto lordo è stato del 33,7%, con un aumento di 1,2 punti rispetto all’anno precedente. L’utile operativo è stato pari a 732 milioni di dollari, contro i 594 milioni di un anno prima, per un incremento del 23%. Nel 2004 l’utile netto per azione su base diluita è aumentato del 28%, toccando i 4,38 dollari. Nel primo trimestre del 2005 la società si attende una crescita del fatturato anno su anno compresa tra il 5% e il 9% e un utile per azione tra 0,95 e 1,05 dollari, contro i 0,91 dollari di utile per azione registrati nello stesso periodo di un anno fa. Lexmark prevede un’ulteriore crescita , sebbene permangano incertezze a livello economico e la possibilità di un’aggressiva concorrenza sui prezzi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore