Crescono i pagamenti elettronici

Workspace

Secondo uno studio commissionato da Aci Worldwide, i pagamenti elettronici
raddoppieranno entro il 2010.

Nel 2006 si prevedono 210 miliardi di transazioni elettroniche in tutto il mondo. Entro il 2010 questo numero è destinato a raddoppiare. E’ quanto sostiene l’indagine condotta da Global Insight per conto di Aci Worldwide, società specializzata nello sviluppo di applicazioni e di networking per i processi di transazione online con carte di credito e debito. La ricerca si è svolta in 79 paesi, che rappresentano il 97% del prodotto interno lordo (Pil) mondiale. Lo studio ha preso in considerazione strumenti come gli Atm, le carte di credito e debito, le operazioni di direct debit, i pagamenti elettronici delle fatture, i sistemi per il trasferimento di denaro e i sistemi Ach (Automated clearing house). Il volume delle transazioni elettroniche, conferma lo studio, è direttamente correlato alla capacità di spesa dei consumatori, al Pil, ai livelli di import ed export e allo sviluppo della tecnologia. La crescita annuale di questo tipo di pagamenti nel periodo 2004/2009 si valuta nell’ordine del 12,9%, a fronte di una crescita del Pil, nei paesi analizzati, pari al 3,2%. Europa e Asia Pacifico sono le aree a maggior sviluppo con punte che arrivano a superare il 21%. In diminuzione i pagamenti tramite assegni che passano dal 20% registrato nel 2004 al 10% stimato per il 2009

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore