CSI Piemonte presenta "Piemonte in Provincia"

Marketing

Tutti i comuni del Piemonte online.

I 1077 piccoli Comuni del Piemonte potranno mettersi un rete, attraverso Internet e la connessione alla RUPAR (Rete Unitaria della Pubblica Amministrazione Regionale) con il nuovo sito web che il CSI-Piemonte mette a loro disposizione. Il contenitore multimediale è stato finanziato dalla Fondazione CRT con oltre 200 mila euro nell’ambito del progetto Isacco che nel triennio 2002-2004 eroga risorse pari 7,9 milioni di euro. Le pagine web consentiranno a tutti cittadini, da tutto il mondo e in modo completamente gratuito, di accedere a informazioni di qualsiasi tipo, anche gli indirizzi dei ristoranti migliori, affiancati dalla cartina geografica dove sono ubicati. I moduli comprendono anche la possibilità per ogni Comune di fare sondaggi tra i cittadini, oltre che offrire una sua fotografia completa sotto l’aspetto storico-culturale, turistico e dei servizi che mette a disposizione. “L’obiettivo di Isacco – ha ricordato oggi il presidente della Fondazione CRT, Andrea Comba – è appunto quello di avviare un’azione sistematica a favore del territorio e dei piccoli Comuni” finalizzata a sostenerne l’associazionismo e la cooperazione. In questo campo la Fondazione, in 11 anni, ha finanziato attività per circa 34 milioni di euro. In particolare, al bando del progetto Isacco sono stati presentati 144 progetti, di cui 72 ammessi al finanziamento con 603 Comuni beneficiati. L’iniziativa è stata denominata “Piemonte in Provincia” perché “volta a rafforzare ulteriormente – ha aggiunto il presidente della Fondazione CRT, Comba – il raccordo già attivo e proficuo con le Amministrazioni provinciali”. Il portale multilingue e di grande flessibilità è stato “costruito in modo da rappresentare – ha spiegato Maurizio Rosati del CSI – le specificità di ciascuna realtà”. Hanno fatto da capofila nella sua realizzazione i comuni di Barbania, Cantalupa e Coniolo, nel monferrato. “La Fondazione – ha spiegato il suo vicepresidente, il senatore Riccardo Triglia – riconosce un grande ruolo, sia di coordinamento che di promozione dell’utilizzo del portale, alle Province piemontesi che, attraverso tale progetto, potranno ulteriormente qualificare l’erogazione delle proprie informazioni e servizi ai cittadini e a tutti gli utenti internet oltre che interpretare efficacemente le deleghe che la Regione ha loro affidato in tema di promozione di agricoltura, ambiente, sviluppo locale, protezione civile, turismo dei territori amministrati”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore