Da Ibm e Cisco il chip più sofisticato del mondo

Aziende

Progettato da Cisco e sviluppato e prodotto da Ibm, il Cisco Silicon Packet Processor da 40 Gbps sarà dotato di 38 milioni di porte

Dovrebbe essere il chip più complesso e programmabile in assoluto, almeno secondo Ibm e Cisco Systems, genitori di Cisco Silicon Packet Processor (Spp), Application Specific Integrated Circuit (Asic) a 40Gbps che rappresenta il cuore del Cisco Carrier Routing System (Cisco Crs-1), una nuova classe di router per il trasferimento di dati, voce e video su Internet Protocol. Il nuovo processore sarà dotato di 38 milioni di porte, un traguardo mai raggiunto in precedenza, di circa 185 milioni di transistor e di 188 processori Risc a 32-bit programmabili e ad alte prestazioni, in grado di eseguire 47 miliardi di istruzioni al secondo. Lo stretto lavoro congiunto tra i due colossi dell’informatica negli ultimi tre anni ha portato allo sviluppo di 10 nuovi chip, prodotti nei laboratori Ibm per la fabbricazione di semiconduttori a East Fishkill, N.Y., e a Burlington, Vermont. “Associando la competenza di Cisco Systems nel networking e nella progettazione dei chip con l’esperienza di Ibm nella fabbricazione e preparazione di deep sub-micron silicon, abbiamo realizzato il processore di rete a 40 Gbps più sofisticato al mondo,” ha dichiarato Dan Lenoski, vice president of engineering del Routing Technology Group, Cisco Systems. E Tom Reeves, vice president of semiconductor products and solutions Ibm Systems & Technology Group ha aggiunto: “Questo progetto è un eccezionale esempio del costante impegno nell’innovazione e nel lavoro di squadra condiviso da Ibm e Cisco Systems. Il motivo per cui abbiamo raggiunto il primo posto nell’Asic, e l’abbiamo mantenuto per cinque anni, è semplice: aiutiamo i clienti a sviluppare in breve tempo soluzioni in silicio avanzate e personalizzate, consentendo loro di proporre al mercato i loro prodotti più velocemente”. I 10 Asic prodotti da Ibm su disegno Cisco Systems possono essere combinati in molte diverse configurazioni multiple, a seconda delle quali un singolo sistema di routing può contenere migliaia di chip Ibm.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore