Da Ibm un regalo per i fans di Linux

Workspace

Il gigante dellinformatica permetterà il libero accesso a uno dei suoi mainframe

Ibm offrirà agli appassionati di Linux libero accesso a uno dei suoi potenti mainframe a partire da questa settimana. Ibm ha annunciato che uno dei suoi computer mainframe a 10 processori zSeries sarà infatti accessibile gratuitamente via Internet per tutti coloro che sono interessati a lavorare con il sistema operativo open source Linux. Il mainframe è stato configurato in modo da offrire agli utenti dei server virtuali che consentono loro di connettersi al sistema e testare quelle applicazioni scritte per girare su Linux che richiedono un grosso sforzo da parte del processore. Il mainframe, oltre ai 10 processori, è dotato di 2.1 terabyte di spazio su disco ed è in grado di dividere le sue capacità di calcolo fra oltre 1000 utenti contemporaneamente. Ci sono molte persone che vorrebbero accedere a un mainframe come questo, ha dichiarato Joann Duguid, direttrice marketing del settore Linux per i server zSeries di Ibm e fino ad oggi non avevano la possibilità di farlo. Quello che vogliamo è un maggiore sviluppo delle applicazioni per Linux. Ma quello che può sembrare un grande esperimento è sicuramente una buona mossa di marketing per Ibm. Nessuno dei suoi diretti concorrenti nel settore server, Sun, Hewlett-Packard, Compaq, ha finora fatto offerte del genere. Questa mossa è inoltre unopportunità per Ibm di legarsi in modo più stretto al sistema operativo open-source, cosa che società unicamente dedicate a Linux, come Red Hat, non sono in grado di fare. Ultimamente Ibm sta facendo molti sforzi per spingere Linux, come dimostra la decisione di Lou Gerstner, ceo di Ibm, di investire 1 miliardo di dollari su questo sistema operativo nel solo 2001.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore