Da Idc segno più per il mercato server

Workspace

Le vendite crescono nonostante la pressione della virtualizzazione e dei
prodotti di fascia bassa

Il mercato server avanza. Secondo Idc nel terzo trimestre il mercato ha registrato un incremento del 3,5%, raggiungendo la quota di 12.9 miliardi di dollari (nelle unità vendute la crescita è stata il doppio, del 7,4%). Si tratta della più consistente crescita dal 2000, quando scoppiò la bolla speculativa delle dotcom. Trainano il mercato i Server blade che toccano i 738 milioni di dollari e una quota del 30% (in crescita del 25% nelle unità vendute). Il fatturato dei server di fascia alta è cresciuto del 9%, mentre nei server di 3,8% (il mid range del 2,3%). I dati dunque risentono sia delle soluzioni low cost che dell’effetto della virtualizzazione. Tra i Top vendor Ibm è al comando con 4.3 miliardi di dollari di fatturato ovvero il 33%, in crescita del 6,8% rispetto al terzo trimestre 2005. Al secondo posto si piazza HewlettPackard, in leggero declino, mentre Dell è al 10.5 % in crescita. Sun Microsystems è quarta al 10%, con un incremento del 15.8% a 1,3 miliardi di dollari. I server x86 sono saliti del 4,8%, erodendo punti al segmento Unix/RISC. AMD ha registrato una crescita dell’80%, che l’hanno portata al 19.8% del segmento server x86, contro l’80.2% di Intel (che è in crescita rispetto al secondo trimestre e sembra aver invertito la rotta rispetto al calo precedente).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore