Da oggi si aggiornano i Mac a OS X El Capitan

Sistemi OperativiWorkspace
4 1 Non ci sono commenti

Da oggi si possono aggiornare a OS X El Capitan tutti i Mac dal 2009. Novità importanti sia per l’utilizzo quotidiano sia, sotto il cofano, riguardo le prestazioni, grazie a Metal. Prudenza se si vuole utilizzare Microsoft Office 2016 per Mac, tanti i problemi

OS X El Capitan è disponibile da oggi come aggiornamento gratuito su Mac App Store. L’aggiornamento è possibile per tutti i Mac introdotti dal 2009 e in data successiva e anche per alcuni modelli introdotti nel 2007 e 2008. E’ il sistema stesso a rilevare la possibilità dell’aggiornamento.

A breve ITespresso fornirà una prova approfondita del nuovo sistema, dopo un lungo periodo di beta testing. El Capitan si basa sul medesimo design di Yosemite ma introduce non poche novità anche nell’utilizzo quotidiano per quanto riguarda la gestione delle finestre, le nuove app integrate, la ricerca con Spotlight. Sotto il cofano invece i miglioramenti nelle prestazioni.

In evidenza Mission Control semplificato che ordina su un unico livello tutte le finestre per trovare al volo l’app e la schermata su cui si stava lavorando, oppure creare una nuova Scrivania ad hoc dove campeggia solo il task più importante in un determinato momento. Questa funzionalità è molto utile soprattutto quando si lavora in mobilità su un display con una diagonale ristretta. Con Split View, si può posizionare in automatico due app una accanto all’altra per lavorare su entrambe senza distrazioni.

Apple El Capitan - Il nuovo Mission Control
Apple El Capitan – Il nuovo Mission Control

Quando si cerca qualcosa, qualsiasi cosa, anche utilizzando il linguaggio naturale entra in gioco invece Spotlight cui si possono rivolgere domande in linguaggio naturale come “le email di paolo ad agosto”. In generale è evidente un allineamento tra la nuova versione di El Capitan e iOS 9, guadagnano nuove funzionalità quindi Safari, con i siti ‘puntati’, per averli sempre in evidenza, il pulsante per spegnere l’audio al volo durante la navigazione, senza cercare i comandi sul Mac; nuovi suggerimenti Smart per l’applicazione Mail per la memorizzazione veloce dei contatti, si aggiunge la funzione swipe per eliminarli, come si fa con le dita sui device in mobilità. Foto si mostra aperto ad accogliere gli strumenti di ritocco grazie alle estensioni degli sviluppatori preferiti dall’utente, ma anche all’importante funzione per cui è possibile cambiare le descrizioni di più immagini in Batch.

Apple El Capitan Mail con la funzionalità Swipe
Apple El Capitan Mail con la funzionalità Swipe

Rivoluzionata Note, che compete ora con OneNote, guadagna le check list, è sempre sincronizzabile in iCloud, in tempo reale, e accoglie con il drag and drop foto, Pdf, video e file che provengono da altre app o i link di Safari. Nessun problema di sorta per gli utenti che lavorano in un unico ambiente Apple, ma Note deve sfidare la concorrenza degli altri programmi che lavorano in cloud e sono disponibili anche in ambiente misto e quindi tornano più utili per esempio se si lavora con Windows in ufficio, si ha a disposizione uno smartphone Android, e allo stesso tempo si è scelto il Mac come sistema per la casa.

Anche sui Mac i miglioramenti di Note già visti su iOS 9
Anche sui Mac i miglioramenti di Note già visti su iOS 9

Chi installa OX X El Capitan sul proprio Mac potrà invece mettere alla prova i miglioramenti assicurati da Metal la tecnologia grafica di Apple che accelera Core Animation e Core Graphics per aumentare la velocità del rendering a livello sistema fino al 50% e aumentarne l’efficienza fino al 40%, sfruttando CPU e la GPU, con un’esperienza più fluida non solo nei giochi ma anche in tutte le applicazioni utilizzate tutti i giorni. Infine, novità che non riguarda direttamente il pubblico italiano, El Capitan integra un nuovo font di sistema per il cinese e la trasformazione in automatico dell’hiragana in giapponese scritto, riducendo così la necessità di selezionare e confermare manualmente le parole.

El Capitan e Microsoft Office 2016, nozze da rinviare

Ultima nota, doverosa, prima dell’update. Nelle nostre prove non abbiamo riscontrato problemi di sorta fatto salvo per la suite Microsoft Office 2016 per Mac (del tutto problematica), e soprattutto per Outlook 2016 per Mac, che con El Capitan mostra un livello di utilizzo davvero inaccettabile. Riportiamo su tutti un commento nella community che esprime anche il nostro rammarico. Mail è perfetto, anzi, per certi aspetti più flessibile di Outlook, che però in azienda spesso è di riferimento.

Questa al momento è la situazione per un programma che tuttavia riteniamo importante. Scrive bene l’utente: “Sia El Capitan sia Office 2016 non sono più in beta, che triste situazione per un software così importante”.

Outlook 2016 su El Capitan DEF

La cosa che più ci lascia perplessi è che stiamo parlando della suite di Office, di programmi come Outlook in primis, ma anche Word, Excel PowerPoint, non dell’ultima applicazione utilizzata. E allo stesso tempo del fatto che oltre ad Outlook sono tanti i casi di malfunzionamento anche per le altre applicazioni. Si può sostenere che El Capitan definitivo è solo di oggi, ma non possiamo pensare che non sia tra le attenzioni di Microsoft la soluzione di una serie di problemi così evidenti, anche perché El Capitan è in beta da mesi. Il fatto è che chi ha scelto già l’aggiornamento e sta pagando la subscription, da domani potrebbe trovarsi a dover fare marcia indietro e non utilizzare più Office 2016.

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore