Dal 2014 AgCom taglia le tariffe terminazione

MarketingNetworkProvider e servizi Internet

AgCom ha deciso: i quattro maggiori operatori Tlc ridurranno le tariffe di terminazione dal 2014

AgCom ha deciso di allineare verso il basso le tariffe terminazione, quindi i quattro maggiori operatori Tlc vedranno una riduzione delle stesse tariffe dal 2014. L’authority Tlc, presieduta da Corrado Calabrò, ha approvato la proposta di delibera. La differenziazione fra i tre principali operatori (Telecom Italia, Vodafone, Wind) e H3G, rimarrà in vigore ancora per due anni e poi cesserà. AgCom propone il seguente piano per i tre operatori: 4,1 centesimi di euro al minuto nel 2012, 2,6 centesimi nel 2013, 1,6 centesimi nel 2014 e 0,98 centesimi per il 2015.

L’asimmetria tariffaria per H3G prevede invece: 5.1 centesimi per il 2012, di 3.4 centesimi per il 2013, e quindi l’allineamento dal 2014 con 1.6 centesimi per il 2014 e di 0.98 centesimi per l’anno successivo. Gli operatori dovranno tutti rispettare gli obblighi di accesso e impiego delle risorse di rete, trasparenza, non discriminazione, controllo dei prezzi e contabilità dei costi.

Il nuovo percorso di riduzione tariffaria (detto “glide path”) entrerà in vigore dal primo gennaio 2012 e riguarderà il quadriennio 2012-2015. Se sarà varato il piano, dal prossimo gennaio la tariffa media applicata dagli operatori italiani porterebbe la telefonia mobile italiana sotto la media europea.

Il piano tariffe terminazione dell'AgCom
Il piano tariffe terminazione dell'AgCom
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore