AziendeFormazioneManagementMarketing

Il POS diventa Mobile: cinque alternative per l’incasso digitale

Il POS diventa Mobile
1 5 1 commento

Telecom Italia sigla accordo con Payleven per lanciare il mobile Pos in Italia. In abbonamento da smartphone e tablet. Le alternative digitali al POS

Il governo Renzi ha varato l’obbligo del POS sopra i 30 euro. Dal POS mobile alle alternative per l’incasso digitale, vediamo quali soluzioni sono disponibili percommercianti, artigiani, imprese e studi professionali, che devono permettere i pagamenti elettronici tramite POS (Point of sale). Il Pos mobile è destinato a valere 2-3 miliardi di euro nel 2016, secondo l’Osservatorio Mobile Payment & Commerce della School of Management del Politecnico di Milano.

Telecom Italia ha siglato accordo con Payleven per offrire un servizio economico di mobile Pos. Gli esercenti, obbligati a dotarsi di POS, possono sfruttare il proprio smartphone o tablet per incassare pagamenti, anche in mobilità e senza costi aggiuntivi. Debutta in Italia il mobile Pos, in abbonamento da smartphone e tablet. Payleven (in download anche su Apple Store online) è disponibile al costo di 79,95 euro all’anno. Ma da questa settimana è possibile sottoscrivere un abbonamento con Telecom Italia al prezzo di 10 euro al mese. Il servizio dell’operatore Tlc si chiama 1GB MOBILE POS ed è l’offerta è dedicata ai clienti business con scheda ricaricabile, abbonamento o M2M business. Il servizio offre 1 GB al mese di traffico dati nazionale insieme al POS di Payleven a costo zero. La commissione d’incasso è pari all’1,95% sulle transazioni, contro il  2,75 % richiesto con l’acquisto del POS.

Ma il POS non è l’unica soluzione in Italia: artigiani e professionisti hanno a disposizione varie alternative per l’incasso digitale (e tracciato ai fini fiscali), a portata di smartphone.

Il POS diventa Mobile
Il POS diventa Mobile

Intesa Sanpaolo ha lanciato M-Pos di Setefi, una combinazione di app e lettore compatto di carte che si connette via bluetooth al telefono.

Per trasformare lo smartphone in un POS esiste Sum Up, che funziona con iPhone, iPad, iPod touch e dispositivi Android; il Lettore Carte viene facilmente connesso all’entrata delle cuffie.

Infine PayPal Pro rappresenta “il POS Virtuale completo e personalizzabile per ricevere pagamenti anche con carte di credito”.

Non ancora attivo in Italia, Square, inventato dal co-fondatore di Twitter  Jack Dorsey, consente di accettare pagamenti con un’app e un piccolo lettore magnetico incorporabile all’ingresso audio del dispositivo mobile.

ITespresso è il sito di tecnologia dedicato a tutti coloro che sono appassionati dei trend del mercato IT, non solo di nuovi prodotti (smartphone, tablet, app innovative…) ma anche dei fenomeni che stanno cambiando il modo di lavorare: virtualizzazione, collaboration, cloud, byod. Attento alle innovazioni apportate dal mondo social, ITespresso guarda con interesse le dinamiche dei social network, da Facebook a Google, dando consigli e strumento concreti anche alle piccole e media imprese per utilizzare l’IT a vantaggio del business.

Seguici