Dalla primavera 2003 il nuovo servizio di film online a pagamento

Management

RealNetworks e Starz mettono in rete 100 film al mese

RealNetworks Inc. e Starz Encore Group hanno siglato un accordo per diffondere film a pagamento su Internet. Il nuovo servizio, che dovrebbe essere lanciato la primavera prossima, offrir accesso ai sottoscrittori che dispongono di connessione veloce ad un catalogo di 100 film al mese. I film saranno contemporaneamente visibili sui canali via cavo di Starz. Gli utenti potranno scaricare e visionare i film tutte le volte che vorranno per un periodo di tempo limitato, finch gli stessi saranno disponibili sui canali di Starz e non verranno sostituiti. I film sono destinati alla fruizione su computer, gli utenti che volessero guardarli su una normale televisione dovranno procurarsi un equipaggiamento tecnico supplementare. Le compagnie non hanno ancora reso noto il costo dellabbonamento al nuovo servizio, che si chiamer Starz Demand on RealOne, ma, secondo gli amministratori delle due compagnie il costo approssimativo dovrebbe essere di 10 dollari al mese, lequivalente di quanto pagano attualmente gli utenti dei canali di Starz. Anche altre compagnie, tra cui MovieLink e CinemaNow – appoggiati da Microsoft, rivale per antonomasia di RealNetworks – stanno distribuendo film a pagamento su Inernet. Ma il sito di RealNetworks ha la visisbilit e la fama per essere in testa al mercato dellonline entertainment e per farlo crescere, sostiene John Fletcher, analista di Carmel divisione della californiana Kagan World Media. Si tratta probabilmente delliniziativa pi importante di RealNetworks in termini di offerta di contenuti cui la gente attribuisce valore ha dichiarato. RealNetworks si avvicina pi di qualunque altra compagnia a quello che dovrebbe essere una valida offerta di servizi via cavo. Nel frattempo la compagnia sta offrendo un periodo di prova gratuita di due giorni, nel contesto della campagnia di promozione. Comunque, dice Fletcher, finch non ci saranno connessioni a banda larga pi veloci e una tecnologia che consenta una visione nitida delle immagini che arrivano da internet sugli schermi televisivi, il mercato dei film su internet rimarr relativamente ristretto. Sono passi piccoli, dice, ma sono passi avanti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore