Dalle aziende australiane stop a Facebook e Twitter in ufficio

Aziende

Basta cinguettare in orario di lavoro. L’Australia non vuole che gli impiegati si lascino distrarre dai social network

Le aziende australiane seguono le orme del ministro italiano Brunetta, che ha detto di voler bloccare l’accesso ai social network in ufficio. Lo s top a Facebook in ufficio, avrà effetto sulla galoppata costante del sito Web 2.0, giunto a 200 milioni di utenti? Vedremo.

Secondo Telstra e Internet MessageLabs, in Australia è quadruplicato lo stop al Web 2.0 in ufficio. Il numero totale di Url “bloccati” dalle organizzazioni ha visto un incremento del 193% da gennaio, e si tratta soprattutto di siti di social network.

Da un recente sondaggio online, condotto da Sophos , emerge che una azienda su quattro ha subito attacchi lanciati attraverso i social networ k, il cui uso frequente li rende un obiettivo primario per i il cyber-crime.

Leggi: Facebook, YouTube e Twitter aumentano la produttività in ufficio

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore