22 ottobre 2008

TEST: McAfee Total Protection 2009

Da un’unica interfaccia il controllo su tutti i software che compongono la suite, dall’antivirus a Site Advisor. Con il sistema Active Protection, il software interviene sui file sospetti e mantiene il sistema sicuro in attesa dell’aggiornamento delle definizioni

I ‘browser mobile’ portano Internet sui cellulari

L’effetto iPhone è tangibile anche sul Web mobile: e proprio il lancio del Melafonino a livello consumer è servito a far aprire gli occhi, tutti i principali siti informativi hanno voluto ottimizzare la propria homepage in versione mobile, per essere vista sui piccoli display dei cellulari 3G, con connessione Internet mobile. Secondo Net Applications, Safari Mobile su iPhone è allo 0,32%, mentre su iPod touch allo 0,04%.

Oggi le interfacce in Rete sbarcano con difficoltà sui dispositivi portatili: spesso non sono neanche abilitate a riconoscere il dispositivo che ha richiesto la pagina.

Ma a correre in aiuto degli utenti, ci sono i browser mobili: Opera Software è stata la prima a capire il mercato emergente, lanciando Opera Mini

e Opera Mobile

. Poi è arrivato l’iPhone con Apple Safari. Anche Microsoft, insieme a Windows Mobile 6.1, ha lanciato Internet Explorer Mobile. Ora tocca a Firefox Mobile (Fennec è in versione Alpha). Il tutto, mentre Adobe Flash si mette a dieta per entrare sull’iPhone e Nokia gli ha preferito Microsoft Silverlight sui propri telefonini. E intanto Google dispone già di una delle piattaforme di sviluppo più scalabili in assoluto