10 marzo 2011

TEST: Acer beTouch E210

Touchscreen resistivo da 2,6 pollici con tastiera qwerty e keypad; sistema operativo Android 2.2 nativo e tutti i servizi Google integrati. Processore non molto veloce, ma prezzo decisamente aggressivo, 229 euro

La UE accusa Microsoft di aver "barato" sul ballot screen, ma è stato un errore tecnico

La primavera dei browser

La versione definitiva di Internet Explorer 9 sarà ufficializzata da Microsoft il 14 marzo: in versione test è stato già scaricato 25 milioni di volte. Ieri Google ha rilasciato Chrome 10, che ormai ha conquistato più del 10% del mercato browser: con un occhio a Chrome Os, mette l’accento sul cloud computing. Oggi Apple ha rilasciato iOS 4.3 con varie novità (Safari con motore Nitro) ma soprattutto dopo aver sanato decine di vulnerabilità al suo browser, il primo a cadere in una sfida fra hacker. Firefox 4, dopo 12 Beta release, è da oggi in Realease Candidate (RC) e si prepara al debutto. Opera Software, che Apple ha  curiosamente “vietato ai minori” su Mac App Store, ha rilasciato la versione 11.01. Tanta fretta si spiega con la sfida degli hacker a Pw2Own 2011, dove i prima a cadere sono stati Safari e poi Internet Explorer 8. Ma, nonostante le falle, i browser lanciano novità importanti: dal supporto degli standard (Html5 in primis) alla velocità, dai nuovi motori JavaScript alle opzioni privacy.

Telecom Italia investirà 2 miliardi di euro in LTE

Allarme intoppo per l’asta Lte in Italia

Facciamo il punto sull’asta Lte per passare al 4G in Italia. Dovrebbe fruttare 2,4 miliardi di euro, ma il ministero della Difesa e le tivù locali si mettono di traverso ai piani del governo. Il parere del presidente AgCom

Paolo Angelucci, presidente Assinform

Assinform: Nel mondo l’IT corre più veloce che in Italia

Il mondo scala la marcia e ingrana la quinta mentre l’Italia va a passo di lumaca. Lo dice Assinform. Il 2011 vede la rivincita dell’IT: a livello globale l’aumento è stato del 4,9%, la Germania cresce del 2,6% e la Francia dell’1,5%, invece l’Italia nel 2010 arretrava ancora e la lenta ripresa dell’IT italiano prevede una crescita dell’1,3% solo nel 2011. Dopo due anni di segno meno, l’IT crescerà più del Pil. A trainare l’IT italiano sono soprattutto il mercato Pc a doppia cifra e il boom di smartphone e tablet.