Debutta la conferenza D6

Aziende

D: All Things Digital è al sesto anno. Bill Gates parla di cosa farà dal primo luglio, quando si ritirerà da Microsoft

A D6, sesto anno di D: All Things Digital, non si parla solo di Windows 7 e della sua interfaccia touchscreen . Sul palco della conferenza, si alterneranno Bill Gates e Steve Ballmer, Mark Zuckerbeg di Facebook, Howard Stringer di Sony, Jeff Bewkes di Time Warner, Barry Diller di Iac e Jeff Bezos di Amazon.

L’anno scorso a D: All Things Digital non si parlava che di Microsoft Surface, il tavolino che si sfiora con un dito. Nel primo giorno di D6 in Carlsbad (California) Bill Gates ha tenuto banco: ha parlato del suo ritiro dal primo luglio e di Yahoo!. Sul ritiro da Microsoft, dall’azienda da lui fondata, dal primo luglio,

ha detto: “Invece di passare l’80 percento del tempo occupandomi di Microsoft e il 20 percento della Bill & Melinda Gates Foundation, invertirò le percentuali, occupandomi di Microsoft solo al 20%“. Bill Gates sarà in part-time: due o tre giorni al suo ufficio di Microsoft, lavorando sulla prossima generazione di Microsoft Office, sulle interfacce naturali, e sulla ricerca. Con o senza Yahoo!, verrebbe da aggiungere. Alle domande su Yahoo!, Bill Gates ha risposto che vanno rivolte al Ceo di Microsoft Steve Ballmer.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore