Debutta Spc, la banda larga per la Pa

NetworkReti e infrastrutture

Il Cnipa dà inoltre l’ok alle linee guida triennali

Debutta Spc, la più grande infrastruttura telematica pubblica in banda larga in Europa. Offre connessione tra tutte le Pubbliche amministrazioni per l’interoperabilità, non solo per lo scambio dati, ma anche per nuovi servizi come VoIP, videoconferenza, trasmissione wireless, integrazione con la telefonia mobile. L’Spc è destinata a collegare tutta la Pubblica Amministrazione, comprese 450 sedi italiane sparse in 120 Paesi del mondo. Il debutto è avvenuto nel corso di un convegno nel Complesso Monumentale del Santo Spirito, dove Livio Zoffoli, presidente del CNIPA-Centro Nazionale per l’Informatica nella PA, ha illustrato le caratteristiche e le opportunità offerte dall’SPC, il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazion e, che lo stesso CNIPA ha progettato, associando i nuovi strumenti della telematica e dell’innovazione digitale, per dare concreto supporto infrastrutturale alle norme del Codice dell’Amministrazione Digitale, le quali prevedono l’obbligo del ?dialogo? e della cooperazione tra tutte le amministrazioni pubbliche. Non solo per fornire nuovi servizi online, ma per evitare a cittadini ed imprese duplicazioni e sovrapposizioni burocratiche, come le ripetute file per sbrigare una pratica. L’SPC, oltre a migliorare i servizi e rendere più efficienti e sicure le connessioni, innescherà una serie di rilevanti opportunità, come il risparmio dei costi (dai 140 milioni di euro spesi per la sola PA centrale nel 2005 ai 65 milioni di euro del 2007), la videoconferenza, la trasmissione wireless (WiFi e WiMax) e l’integrazione con la telefonia mobile. Inoltre Il Cnipa ha approvato le linee strategiche 2008-2010 per lo sviluppo dell’innovazione nelle Pubbliche amministrazioni: le norme d’uso sono state siglate, con firma digitale, da Livio Zoffoli. Le amministrazion i entro due mesi predisporrano il proprio piano e su questa base entro giugno verrà elaborato il piano triennale nazionale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore