Decidete voi quando passare a Windows 10

Sistemi OperativiWorkspace
La build 10049 di Windows 10 Technical Preview include per la prima volta il nuovo browser Project Spartan
0 0 Non ci sono commenti

Vi proponiamo diverse modalità per decidere in piena autonomia quando passare a Windows 10, sia sfruttando l’icona di aggiornamento in basso a destra, sia nel caso in cui non sia presente o il vostro Os non sia Windows 7 o Windows 8.1

Microsoft ha svolto un grande lavoro per gestire accuratamente l’aggiornamento del maggior numero di client al nuovo sistema operativo, nel modo più facile e semplice possibile, soprattutto per gli utenti di Windows 7 e Windows 8.1. Al momento sappiamo che mentre l’icona di notifica in basso a destra nella barra delle applicazioni è oramai disponibile per tutti gli utenti di questi sistemi operativi, sono ancora tantissimi coloro che non hanno scaricato Windows 10, proprio perché attendono la notifica che tutto sia pronto. E’ Microsoft in pratica a gestire anche la disponibilità dell’aggiornamento.

Tuttavia se siete impazienti vi consigliamo di procedere in modo leggermente diverso. Prima di tutto proprio a partire dall’icona di Windows 10, fate clic con il tasto destro del mouse, poi Controllo lo stato dell’aggiornamento, e a questo punto fate clic sull’iconcina di menu contestuale in alto a sinistra (tre righe), e poi scegliete la voce Controlla il tuo PC. In questo modo vedrete subito se il vostro pc sarebbe comunque pronto a fare l’upgrade.

Windows 10 Controllo PC
Windows 10 – Prima di fare qualsiasi cosa verificate se il vostro pc è ok per l’aggiornamento

Ora, se proprio non potete aspettare, ma non è questo il nostro consiglio, potete seguire semplicemente le indicazioni di Microsoft a questa pagina. Vi troverete il Media Creation Tool che altro non è se non una procedura estremamente guidata per ritrovarvi come risultato finale con un Cd/Dvd o una chiavetta USB del tutto pronti per consentirvi il passaggio a Windows 10 sul pc con cui avete preparato i vostri supporti. La procedura è davvero del tutto guidata, anche su questa pagina. E vi sono anche le istruzioni su come procedere nel caso in cui la vostra chiavetta (o il vostro Dvd) devono servire per l’upgrade su un pc diverso da quello che state utilizzando per crearli. Tenete conto che la chiavetta che preparate risulterà sempre utile anche per un’installazione pulita in tempi successivi.

Unica limitazione, ovvia, questa procedura non funziona per chi ha un’Enterprise Edition, ma è ovvio che in questo caso ci penserà la sua azienda.

Un’altra possibilità è quella di forzare all’update il vostro sistema proprio a partire dall’icona di Windows 10. Questa possibilità richiedere appena un minimo di perizia in più, ma poca cosa davvero. Dovete innanzitutto svuotate da tutti i file la cartella C:\Windows\SoftwareDistribution\Download.

Windows 10 Procedura Forzata_1
Windows 10 – Questa cartella deve essere vuota per provare a forzare l’aggiornamento a Windows 10

 

Se da Start, incollate la stringa in Cerca file e programmi vi ritrovate subito al punto giusto, per eseguire questa operazione, poi ripremete Start e questa volta cercate Windows Update, ritornate a Start per lanciare il prompt dei comandi Cmd, come amministratori, quindi dall’icona Cmd premete il tasto destro del mouse. Se vi trovate nella cartella Windows \System32 scrivete nel prompt wuauclt.exe /updatenow ma non l’invio, a questo punto dalla finestra che avevate aperte fate ‘Controlla aggiornamenti’ e proprio in questo momento premete invio sul prompt, vi dovreste ritrovare con l’indicazione di update di Windows 10.

Lo diciamo subito, questa procedura non è una procedura ufficiale, ma evidentemente consentita da come è ora il sistema di aggiornamento di Windows ed è già stata ripresa da più fonti. Se la prima modalità che vi abbiamo indicato è del tutto ‘compliant’, la seconda è più da ‘smanettoni’. Intanto il nostro consiglio ‘attendista’ si è rivelato pertinente, perché già dal primo giorno del lancio alcune mancanze sono state sanate, per esempio Nvidia e Intel hanno rilasciato i driver grafici per Windows 10 proprio 3 giorni fa.

Infine, chi proprio in questi anni non ne ha voluto sapere di regolarizzare ‘la propria posizione’, pensa che sia giunto il momento, o semplicemente proviene da OS Microsoft antelucani, può sempre acquistare la sua copia di Windows 10 e farne ciò che vuole. Si procede da questa pagina. La versione Windows 10 Home costa 135 euro, e la versione Windows 10 pro costa la bellezza di 279 euro.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore