Decreto legislativo sul lavoro

Workspace

Stanca: "con la Borsa Continua del lavoro in rete domanda ed offerta si raccordano in modo telematico". "Un passo molto importante per la modernizzazione del Paese".

Come comunica l’ufficio stampa del Ministero per l’Innovazione e le Tecnologie, il Governo mette in Rete domanda e offerta di lavoro. Con il varo del decreto legislativo sul lavoro nascerà, infatti, la «Borsa Continua Nazionale del Lavoro in Rete», ossia un sistema telematico, aperto e trasparente, imperniato su una rete di nodi regionali ove far incontrare domanda ed offerta di occupazione. «Non ci saranno più barriere geografiche a limitare la necessaria convergenza tra chi cerca e chi offre lavoro. Questo, quindi, è un passo molto importante non solo per la modernizzazione del Paese ma, soprattutto, per la sua stessa capacità di competere nel contesto internazionale, intervenendo in un settore determinante non solo in termini economici ma anche sociali come è quello del lavoro », ha detto Lucio Stanca, ministro per l’Innovazione e le Tecnologie. «Prevista come uno dei punti qualificanti del programma di Governo», ha spiegato il ministro, “la Borsa Continua Nazionale del Lavoro” sarà accessibile liberamente da parte dei lavoratori e delle imprese e dovrà essere consultabile da qualunque punto della rete. In tal modo lavoratori e imprese potranno inserire nuove candidature o nuove richieste di personale direttamente e senza doversi rivolgere ad intermediari, utilizzando gli accessi che saranno dedicati espressamente da tutti i soggetti pubblici e privati, autorizzati e accreditati, ha concluso Stanca.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore