Delicious non chiude, ma prepara il divorzio da Yahoo!

AziendeMarketing

Nell’era di Facebook il Web cambia. Delicious, sito di Social bookmarking, rimarrà aperto per il business, ma cerca un nuovo proprietario

Yahoo! sta affrontando un nuovo round di ristrutturazioni, ma, anche se darà l’addio a Delicious, non lo chiuderà. Yahoo! ha già tagliato i rami secchi nel 2009, anno della recessione, ma un nuovo giro di divorzi è nell’aria. Del.icio.us è un buon servizio, con grafica semplice, destinato all’archiviazione e alla condivisione di segnalibri, ma potrebbe resistere. Yahoo acquisì Delicious nel 2005, ma sembrano passati secoli: allora il Web 2.0 era ai suoi primi vagiti.

Invece Yahoo! dovrebbe sospendere, per mancanza di redditi, MyBlogLog, Yahoo! Picks, AltaVista, Yahoo! Bookmarks, Yahoo! Buzz. Altavista è stato uno storico motore di ricerca in rete. Dopo aver dato l’addio a GeoCities, Yahoo! si appresta a una nuova ondata di tagli. Ma Delicius nega in un blog post che sia il proprio turno di chiusura:  rimarrà aperto per il business; piuttosto cerca un nuovo proprietario. Di recente anche Microsoft ha chiuso i battenti a Windows Live Spaces. Nell’era di Facebook, il Web è tutto in via di riorganizzazione.

Invece Google ha dato una rinfrescata a Groups, il servizio che permette di accedere ai gruppi di discussione Usenet e a quelli creati dagli utenti.

Delicious non chiuderà
Delicious non chiuderà
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore