Deloitte: Gli italiani si connettono al Mobile appena svegli

AziendeMarketingMercati e FinanzaMobilityWorkspace
Deloitte: Gli italiani si connettono dallo smartphone appena svegli
1 5 Non ci sono commenti

Fin dalla mattina, più di tre utenti su dieci afferma di guardare il cellulare entro i primi 5 minuti dal risveglio e il 55% entro 15 minuti. Si consultano SMS, messaggi istantanei, posta elettronica e social network, oltre al meteo e alle news

Gli italiani si connettono dallo smartphone appena svegli e sono i primi in Europa ad accedere alla Rete in mobilità. Lo riporta una ricerca targata Deloitte. Il 35% degli italiani monitora il telefonino entro i primi 5 minuti dal risveglio. La messaggistica istantanea ha messo a segno un incremento del 53% rispetto all’anno scorso.

Fin dalla mattina, il 35% degli intervistati afferma di guardare il cellulare entro i primi 5 minuti dal risveglio e il 55% entro 15 minuti. Si consultano SMS (25%), messaggi istantanei (WhatsApp, 25%), posta elettronica e Social Network (Facebook e Twitter, 25%) ma anche applicazioni per controllare il meteo (25%) e le news (25%). Particolare importanza riveste la messaggistica istantanea con un balzo del + 53% di accessi rispetto all’anno precedente: Vodafone svetta fra le donne e nella fascia di età under 24 anni; TIM è l’operatore “tradizionale” preferito da uomini tra i 45-64 anni e nella fascia di reddito più elevata; 3 si fa largo fra i possessori di iPhone e dai clienti d’avanguardia.

Gli italiani controllaro lo smartphone fino a 50 volte al giorno e sono gli utilizzatori più convinti ai tablet fuori casa. La connessione Wi-fi domina all’80% degli intervistati per smartphone e tablet: la connessione senza fili vince perché più veloce (51%), affidabile (50%) ed economica (45%. L’utente digitale non è fedele al gestore: cambia operatore mobile in base al prezzo più conveniente e adeguato alle proprie possibilità di spesa.

Deloitte: Gli italiani si connettono dallo smartphone appena svegli
Deloitte: Gli italiani si connettono dallo smartphone appena svegli

Già oggi,  il cellulare si sta trasformando in “portafoglio”: il 47% degli intervistati sfrutta il telefonino per pagare il parcheggio e il 44% comprerebbe online i biglietti per il trasporto pubblico. A portata di touch sono anche acquisti nei centri commerciali (35%), rifornimenti carburante (36%) e ristoranti (31%).

La diffusione virale della digitalizzazione ha portato l’Italia tra i primi paesi al mondo per utilizzo quotidiano di Smartphone e Tablet. Negli ultimi anni si è assistito a una diffusione virale della tecnologia digitale che ha pervaso tutti gli aspetti della vita degli italiani, da quando al risveglio controllano le notifiche sul cellulare a quando scelgono il ristorante per la cena sulla base delle opinioni condivise dagli altri utenti sulla rete. Persino politici e Pubbliche Amministrazioni scelgono Facebook e Twitter per veicolare i propri messaggi al grande pubblico. – spiega Alberto Donato, Partner Deloitte e TMT Industry Leader – L’ingresso degli italiani nel mondo digitale è stato prorompente: ad oggi sono 25 milioni gli italiani online. Con una crescita di circa 4,5 milioni negli ultimi 5 anni (+ 17%), il nostro paese è diventato uno dei primi al mondo per utilizzo di Smartphone e Tablet ed il primo in Europa”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore