Deloitte: Nel tempo libero il Web batte la Tv

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Deloitte: Nel tempo libero il Web parte la Tv
1 1 Non ci sono commenti

Secondo uno studio condotto da Deloitte, otto italiani su dieci hanno adottato il notebook, sette lo smartphone e quattro il tablet

Nella ricerca intitolata “State of the Media democracy“, redatto da Deloitte, gli italiani hanno sposato le nuove tecnologie in maniera massiccia. Gli italiani, che su desktop sono stati pigri, non hanno perso il treno Mobile: otto italiani su dieci hanno adottato il notebook (85%), sette lo smartphone (72%) e quattro il tablet (38%). E il 31% è “iperconnesso”, utilizzando tutti e tre i dispositivi mobili.

Sono 14,5 milioni gli italiani definiti “onnivori digitali” e portano l’Italia (31%) al sorpasso su USA  (26%), UK (25%) e Germania (22%).

Secondo la ricerca di Deloitte, in Italia, nel tempo libero, il Web batte la Tv, visto che gli italianoìi si connettono a Internet anche dal divano nei momenti di relax: il 58% degli intervistati preferisce la Rete per l’intrattenimento digitale contro il 51% che sceglie la Tv. Oltre a Web e Tv, spicca la lettura di libri, sia cartacei che digitali: il 36% legge anche e-book, il 32% preferisce la lettura di un quotidiano.

Il “Second screen” è la passione degli italiani iperconnessi, che soddisfano il loro esere “multitasking” digitando su tablet (o smartphone) mentre guardano la Tv. L’hashtag #videomessaggio è stato primo su Twitter in Italia dopo le 18, durante la messa in onda del messaggio di Silvio Berlusconi: segno che gli italiani inviavano Tweet dal Second screen, mentre guardavano la Tv.

Ma gli italiani, non condividono solo informazioni sui social network, dall’invio dei Tweet ai Like su Facebook, per esprimere le loro opinioni su Talk-show o eventi (sportivi, musicali eccetera): dal “secondo schermo” navigano, controllano l’email, inviano messaggi via Skype o Whatsapp. La misura dell’indice di gradimento di uno spettacolo o programma Tv può essere misurato in real-time da un esperto di analytics e statistiche.

Il 67% infine guarderebbe video online e contenuti ad alta definizione, se la banda fosse abbastanza larga per consentirlo. Anche Deloitte fotografa la fame di connessioni più veloci.

Deloitte: Nel tempo libero il Web parte la Tv
Deloitte: Nel tempo libero il Web parte la Tv
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore