Democrazia digitale

AccessoriWorkspace

L’ambizioso piano di alfabetizzazione informatica previsto da "PC Connectado", il progetto avanzato dal governo

BRASILIA (Bra) – Un milione di computer a 500 dollari l’uno, con accesso a Internet via modem tramite una tariffa flat di 29 dollari. È questo l’ambizioso piano di alfabetizzazione informatica previsto da “PC Connectado”, il progetto avanzato dal governo di Luis Ignacio Lula Da Silva per il Brasile. Solo il 10% della popolazione brasiliana dispone infatti di un accesso a Internet e nonostante i circa 180 milioni di abitanti, in Brasile si vende meno di un milione di PC all’anno. I computer del progetto “PC Connectado” sono caratterizzati da una configurazione hardware di fascia medio-bassa: processore a 2,2 GHz, 128 Mb di memoria RAM, lettore CD-ROM, disco fisso da 30 Gb e monitor. I problemi sono sorti però al momento di dover scegliere il software preinstallato sui computer. Microsoft ha proposto l’adozione di Windows Starter Edition, la versione “annacquata” di Windows Xp, spesso utilizzata nei paesi in via di sviluppo. Il governo brasiliano ha però rifiutato la proposta, ritenendo Windows Starter Edition un sistema operativo troppo limitato: impedisce infatti l’apertura di più di tre programmi simultaneamente a una connessione a Internet. La scelta del governo potrebbe cadere ora sul “software libero” (Linux e Lindows). Microsoft non ci sta e promette battaglia…

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore