Design italiano al Computex

Stampanti e perifericheWorkspace

Nortek ha presentato le proprie novità alla fiera tecnologica più importante
dell’Asia

Nortek, anche quest’anno, ha partecipato alla grande kermesse dedicata all’Information Technology – Computex 2006 – che, giunta alla ventiseiesima edizione, si è tenuta a Taipei. Durante i cinque giorni di evento si sono contati oltre 1.000 giornalisti accreditati provenienti da più di 30 nazioni differenti, 1300 espositori presenti, tutti brand del settore IT e il numero dei visitatori è stato di 130.000 provenienti da ogni continente. Nortek ha presentato diverse novità di prodotto: in primis i lettori mp3. Otto diversi modelli tra i quali:Style, Shake e l’ultimissimo Swing in versione DRM 10, che nei prossimi mesi arriveranno sul mercato italiano. Per quanto riguarda le famiglie Keyboards & Mouse è stato dedicato ampio spazio in particolare ai modelli 2.4 Ghz. Non mancavano i modelli di punta: Lynea, Sphera, D-Sign e Concepto Electa Fluo. I mouse hanno portato una ventata di freschezza grazie ai loro colori briosi quali il giallo, l’arancione, il rosso ciliegia e il beige in linea con le nuove tendenze glamour per gli accessori. Grande successo anche per la famiglia webcam, un prodotto ero popolare dal diffondersi dei programmi di instant messaging; in anteprima al Computex 2006 è stata presentata la nuova webcam Concepto Mira adatta sia al PC che per il portatile con funzione Face Tracking e risoluzione di 1.3 Mpixel. Per la linea speaker system, arriva Sound One, nei colori optical bianco e nero, un classico revival della moda anni 70 con satelliti ultra slim e di dimensioni ridotte; un ottimo complemento d’arredo per creare perfette atmosfere di grido collegando il sistema al lettore MP3 o al PC di casa. ?Ancora una volta si riconferma il prestigio del design italiano che viene riconosciuto come simbolo della più alta ricerca estetica?, afferma Maurizia Monari, Communication Manager di Nortek.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore