Dieci consigli per Google Drive for Work

AziendeManagement
Dieci consigli per Google Drive for Work
2 12 1 commento

Google ha rilasciato un decalogo di suggerimenti per usare in maniera efficace Google Drive for Work

Google ha rilasciato un decalogo di inviti e suggerimenti per usare in maniera efficace Google Drive for Work. Lo spazio di archiviazione che permette di salvare file fino a 5 terabyte, garantendo sicurezza, accessibilità e semplicità di condivisione dei documenti, conta più di 240 milioni di utenti in tutto il mondo.

I consigli per evitare di commettere errori, sono dieci. È ora possibile spedire allegati di grandi dimensioni direttamente dalla propria email: si digita sull’icona all’interno del messaggio e nel messaggio di posta elettronica, viene inserito un link che consente di scaricare l’allegato stesso.

La seconda raccomandazione riguarda l’autorizzazione dei colleghi a suggerire modifiche a un testo senza cambiare la forma del documento: è sufficiente concedere l’autorizzazione ai colleghi per invitarli a proporre modifiche a un testo senza aggiornarlo in automatico. Non sarà effettuata alcuna correzione senza il proprio ok. Solo se la modifica riceverà conferma, verrà apportate al documento.

Per prevenire errori, basta monitorare la cronologia delle revisioni dei propri documenti. È possibile non solo tornare alla versione precedente, ma anche consultare le modifiche implementate dai colleghi.

I documenti Google possono essere tradotti in una delle 53 lingue disponibili in un click senza modificare interfaccia: viene realizzata in tempo reale e in automatico una copia del documento nella lingua desiderata.

Tramite i moduli di Google, è possibile raccogliere velocemente, e in tempo reale, i dati che vengono convogliati in automatico in unico foglio di calcolo Google.

Dieci consigli per Google Drive for Work
Dieci consigli per Google Drive for Work

I documenti Word, Excel e PowerPoint possono essere aperti e modificati in modalità compatibile con Office direttamente su Android e su browser Chrome, grazie all’integrazione di Quickoffice in Docs, Sheets e Slides.

La galleria di modelli proposti da Google Drive consente di impiegare format preimpostati oppure modelli di documenti con la carta intestata dell’azienda da far utilizzare ai dipendenti.

L’ottavo suggerimento consiste nel consultare e modificare i propri documenti anche offline, in assenza di connessione, per poi vederli aggiornati e sincronizzati in automatico nel momento di accesso alla Rete.

Con Drive per mobile, è possibile allegare, condividere, organizzare, importare, e salvare i propri allegati e Documenti Google direttamente dal vostro tablet o sul telefono.

Infine, diamo uno sguardo agli add on per le soluzioni Google for Work: grazie alle nuove Google App è possibile mettere a punto un Drive ad hoc, che vada oltre la collaborazione, che ottimizzi la sicurezza o arricchisca le opzioni di gestione dei documenti e dei flussi di lavoro.

– Leggi anche: Google Drive

Cosa c’è di nuovo in Google Drive

Guida di Google Drive

Google Apps for Work

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore