Digitale Terrestre, slitta di un mese lo switch off al Nord

AccessoriMarketingWorkspace

Nuovo rinvio per il passaggio definitivo alla tv digitale terrestre in Lombardia e Piemonte Orientale: lo switch off avverrà il 25 ottobre. A seguire Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia

Non è il primo rinvio che subisce lo switch off nel Nord Italia, ovvero il momento in cui verrà definitivamente spento il segnale televisivo analogico e rimarrà “in vita” solo quello digitale terrestre. Nelle case e nelle abitudini degli italiani dovrebbero essersi già fatti largo decoder e televisori di nuova generazione e in molte regioni il passaggio è stato già ultimato (non senza qualche intoppo), ma i cittadini della Lombardia e del Piemonte orientale dovranno attendere ancora un po’. La data prevista, il 15 settembre 2010, è stata posticipata di oltre un mese: il passaggio definitivo alla tv digitale terrestre avverrà infatti il 25 ottobre, come annunciato dal Comitato Nazionale Italia Digitale: lo slittamento comporterà una dilatazione dei tempi anche per quanto riguarda altre regioni, prima tra cui il Veneto che vedrà spegnersi il segnale analogico tra il 27 novembre e la prima metà di dicembre.

Non cambia invece il termine entro il quale tutta l’Italia dovrà essere coperta dal segnale digitale terrestre, che  – lo ricordiamo – è fissata per il 2012.

Intanto ancora non si sono placate le polemiche (con tanto di ricorsi alla Corte di giustizia europea) per il via libera dato dall’UE a Sky per l’ingresso sulle frequenze della tv digitale terrestre, polemiche sollevate soprattuttto da Mediaset, che ritiene l’emittente di Murdoch già dominante per quanto riguarda la tv satellitare (98,8%) e della pay tv (86%) e potenzialmente in grado di aggiudicarsi frequenze free, già carenti per gli operatori attualmente sul mercato. La questione è tutt’altro che chiusa e dopo l’estate si avranno certamente nuovi sviluppi.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore