Digitaliani si diventa, non si nasce. La sperimentazione di Cisco

NetworkReti e infrastruttureSicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Tecnologia Cisco per la sperimentazione in fabbrica, anche delle soluzioni in ambito cybersecurity, collaboration e reti industriali. Cisco, assieme al partner Vem Sistemi, entra nella fabbrica modello, Lean Experience Factory 4.0 di San Vito al Tagliamento (Pordenone)

Cisco inarrestabile dopo aver messo mano alle tecnologie in casa Expo 2015. Oggi, entra a piene mani, assieme al partner Vem Sistemi, nella cosiddetta fabbrica modello, Lean Experience Factory 4.0 di San Vito al Tagliamento (Pordenone) per mostrare realmente sul campo cosa significhi per un’azienda manifatturiera puntare sulla digitalizzazione per essere più performante e al passo con i tempi.

La Factory è di fatto un laboratorio formativo esperienziale nato nel 2011 su iniziativa di McKinsey & Company, Unindustria Pordenone e altre istituzioni locali per trasmettere alle aziende il “saper fare” e le competenze necessarie a raggiungere l’eccellenza operativa e realizzare la trasformazione digitale dei processi. Porte aperte dunque alla sperimentazione, oltre alle tecnologie già presenti in fabbrica, anche le soluzioni più innovative in ambito cybersecurity, collaboration e reti industriali. Assicurare una adeguata protezione cybersecurity è fondamentale per intraprendere la strada della digitalizzazione.

Cisco acquista AppDynamics per 3,7 miliardi di dollari
Cisco

La demo dedicata alla cybersecurity simula in scala ridotta, ma in modo realistico, un attacco informatico alla rete di stabilimento da parte di un device semplicissimo che, agendo da “porta di ingresso”, permette di entrare nella rete e in altri dispositivi; si mostra poi come con l’utilizzo di soluzioni di identificazione e di autenticazione dei device e degli utenti che si connettono alla rete (Cisco Connected Factory Security) sia possibile impedire l’accesso a risorse e aree di rete non autorizzate. All’interno di un ambiente adeguatamente protetto è possibile integrare tecnologie digitali che offrono vantaggi in termini di produttività e flessibilità, come le soluzioni di tipo “Remote Expert” che Cisco propone in ambito industriale (e non solo) attraverso Cisco Spark, una piattaforma che consente di creare stanze virtuali di comunicazione e collaborazione.

Tecnologia Cisco

La demo dedicata all’Industrial Collaboration dimostra come un operatore della manutenzione presente nell’ambiente di produzione possa ottenere, tramite un dispositivo wearable o mobile, il supporto di un esperto, che potrà collaborare con il manutentore e supportarlo nello svolgimento dell’attività. Cisco Spark supporta anche la nuova Cisco Spark Board, una soluzione innovativa all-in-one, che integra in unico device funzionalità di Videoconference, Whiteboard e Display per presentazioni, garantendo continuità dell’experience. La terza area demo mette in risalto l’esigenza di continuità operativa e di elevate performance, fattori critici per ogni impresa.  La connettività di rete è chiaramente un elemento essenziale della fabbrica digitale: soluzioni quali la Cisco Connected Factory Wireless mettono a disposizione una infrastruttura di comunicazione affidabile e resiliente, grazie alla capacità della rete di individuare eventi imprevisti (interferenze, guasti, ecc.) e di riconfigurarsi automaticamente al fine di assicurare la piena operatività in ogni momento. 

“Oggi le aziende italiane hanno compreso che, se è vero che la digitalizzazione è un’evoluzione che interessa tutti, non è più il momento di esitare. La chiave per sciogliere le riserve è la conoscenza. Per questo, inserirci in un contesto nato per diffondere competenze e “saper fare” per la trasformazione industriale e digitale ci è sembrata una ottima opportunità per arricchire le iniziative con cui aiutiamo le imprese ad accelerare il loro percorso di digitalizzazione, nel quadro del nostro piano di investimenti Digitaliani” spiega Michele Dalmazzoni, Collaboration & Industry Digitization Leader di Cisco Italia. “Inoltre, la realizzazione di questo progetto è la dimostrazione pratica del nostro approccio all’innovazione: un approccio aperto e collaborativo, che mette in rete le nostre risorse, i nostri partner e le realtà di eccellenza presenti sul territorio”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore